Newsday

Murdoch rinuncia alla “tripletta” ma non è ancora chiaro perché

25 Maggio 2008 Tag:, ,
Murdoch Ritirando l’ offerta di acquisto su Newsday, il boss australiano dei media ha evitato forse una durissima battaglia legale sulle norme anticoncentrazione – O forse è stato costretto a rinunciare per la mancanza di denaro dovuta alle ingenti spese per accaparrarsi il Wsj - Ma gli analisti si chiedono anche a chi giovi questa rinuncia e che intenzioni abbia l’ acquirente, la Cablevision, che non possiede altri giornali e di conseguenza non avrà grandi vantaggi in operazioni di accorpamento ----------

di Matteo Bosco Bortolaso

Rupert Murdoch, il potente proprietario del Wall Street Journal e del New York Post, ha rinunciato alla tripletta. Lo “squalo” australiano ha ritirato l’offerta di acquisto su Newsday (raccontata qualche settimana fa da LSDI). Il re del mattone Samuel Zell, padrone del tabloid newyorchese, ha ceduto il giornale a Cablevision, operatore tv via cavo che ha sborsato 650 milioni di dollari.

Niente da fare nemmeno per Mortimer Zuckerman, il proprietario del concorrente tabloid The Daily News. Ma secondo alcuni Zuckerman, in realtà, aveva fatto la sua offerta perché era più che altro preoccupato da un Murdoch pigliatutto che dopo il

Murdoch fa il padrone al ‘WSJ’ e cerca la tripletta con il ‘Newsday’

24 Aprile 2008 Tag:, , , ,
Rupert Murdoch Il boss caccia il direttore che non si adegua alle sue direttive editoriali e la redazione comincia davvero a temere per la sua autonomia – “Anche quelli che se lo aspettavano, non pensavano che sarebbe stato così veloce” – Intanto gli viene offerto Newsday, il tabloid “della gente che pensa” - Ad offrirlo è Sam Zell, il re del mattone avventuratosi nel turbolento mondo dei giornali a stelle e strisce - Con la luce verde di Zell, che controlla la società Tribune Company, Murdoch diventerebbe il padrone di tre dei dieci giornali più diffusi degli Stati Uniti – Ma si aprirebbe un complesso problema giuridico perché la legge (di cui comunque si dicute molto in questi tempi) limita per ogni editore su ciascun mercato il controllo di un solo giornale e di una emittente tv e Murdoch che ha anche due tv, è già parecchio oltre. ----------

di Matteo Bosco Bortolaso

New York -Terremoto al Wall Street Journal. Murdoch entra nel prestigioso quotidiano, in tutti i sensi: firma un intervento nella pagina degli editoriali il giorno in cui il direttore del giornale se ne va. Da quando il WSJ è passato