motori di ricerca

Architettura dell’informazione

6 Marzo 2017 Tag:, , , , , , , , ,
Cominciamo con oggi a pubblicare, come facciamo come consuetudine da 5 anni cioè da quando abbiamo dato vita al festival, i video dei workshop di #digit16. In particolare iniziamo con << architetture sociali >> l'incontro con Federico Badaloni, giornalista del gruppo l'Espresso specializzato nella progettazione di ambienti informativi. Il tema è centrale a nostro avviso per comprendere il cambiamento, per entrare dalla porta principale dentro la rivoluzione digitale e provare a comprendere, soprattutto per i professionisti dell'informazione, detti anche giornalisti, come e quanto sia cambiato il nostro ruolo dopo trentanni di "rivoluzione". Federico introduce le sue due ore di riflessioni sul tema prendendo a prestito una similitudine - novello Dante Alighieri - e introduce il tema raccontando agli astanti un'epopea, quella delle grandi esplorazioni e in particolare la sfida fra Amundsen e Scott per la conquista del Polo Sud. (altro…)

L’ EJC lancia un motore di ricerca di lavoro per giornalisti

25 Maggio 2012 Tag:, , , , ,
Il Sun Sentinel cerca un reporter a tempo indeterminato a Fort Lauderdale, in Florida, mentre The Simply Group ha bisogno di uno junior reporter/consultant full time a Londra.  

(altro…)

Integrazione fra ricerche e social network, duro scontro fra i giganti del web

14 Gennaio 2012 Tag:, , , , , ,
I giganti della Rete - Google, Facebook e Twitter - stanno giocando una partita decisiva per il mondo digitale, una partita che ruota attorno all' integrazione fra ricerche e social network e che potrebbe determinare i rapporti di forza nel prossimo futuro. (altro…)

Esplorando il DeepWeb, i fondali della Rete dove Google non arriva

5 Marzo 2009 Tag:,
deep-web Le profondità inesplorate della Rete: il DeepWeb, un ambizioso tentativo di indicizzare ogni database pubblico on-line- Il cambiamento dell’ esperienza della ricerca in Rete da parte dell’ utente e le incredibili prospettive che si delineano per le aziende - Un articolo di Alex Wright sul New York Times ----------

di Alex Wright
(New York Times)


La scorsa estate Google ha serenamente oltrepassato un traguardo memorabile: ha aggiunto la trilionesima pagina alla lista di pagine Web indicizzate. Ma per quanto il numero possa sembrare incredibilmente grande, rappresenta solo una frazione dell’intero Web.

Oltre questo trilione di pagine si estende, nascosto, un Web ancora più ampio: informazioni finanziarie, cataloghi commerciali, programmi di volo, ricerche mediche e ogni sorta di materiale immagazzinato in database che risultano perlopiù invisibili ai motori di ricerca.

Le sfide che i principali motori di ricerca si trovano ad affrontare nel penetrare il cosiddetto DeepWeb (Profondo Web) riguardano la loro incapacità nel trovare tutte le risposte effettivamente disponibili, anche alle domande più semplici.

Evri.com, un nuovo strumento per il giornalismo semantico

29 Settembre 2008 Tag:, ,
out-1110.jpg Il sito, per ora in fase sperimentale, utilizza connessioni semantiche per aiutare chi sta facendo ricerche a scoprire più facilmente collegamenti e intrecci su un determinato tema – Più che a cercare informazioni, quindi, sembra molto utile per organizzarle e potrebbe agevolmente sostituire Wikipedia come prima tappa per sfoltire le ramificazioni di un argomento ----------
E’ stato appena lanciato un nuovo strumento semantico (vedi Lsdi, Giornalismo semantico, una serie di esperimenti) che potrebbe essere molto utile ai giornalisti.

Si tratta di Evri.com, una start-up Usa, che punta a “raccogliere il meglio di video, foto e articoli d’ informazione” sul web utilizzando  connessioni semantiche per aiutare chi sta facendo delle ricerche a scoprire più facilmente connessioni e intrecci.

Il sito è ancora nella fase beta (si può chiedere di essere registrati qui).

Più che essere usato per trovare delle informazioni - spiega Nicolas Kaiser-Bril sul suo blog – Evri.com può essere utile soprattutto per organizzarle. Per i