matematica

In attesa di diventare dei (2)

16 Dicembre 2018 Tag:, , , , , , , , ,
Questo il titolo che abbiamo scelto per la prossima edizione di digit. La nostra manifestazione itinerante sul giornalismo e la comunicazione digitale torna in Toscana dopo due appuntamenti fuori porta e torna nel formato originale quello più lungo e articolato in 2 giorni di eventi. Torniamo nella nostra sede originale a Prato e in particolare il 14 e 15 marzo del prossimo anno presso il Polo Universitario pratese: il PIN. Proveremo anche a digit a parlare di molte delle cose contenute in questo libro di  Yuval Noah Harari  che si chiama HOMO DEUS e che qui per la seconda volta  Vi raccontiamo nelle sue fasi salienti. Lo facciamo come sempre riportando le parti di esso che ci sono parse particolarmente significative. Lo facciamo sottolineando alcuni specifici estratti di queste parti che abbiamo estrapolato per orientare le Vostre future scelte di lettura, senza privarVi della gioia di scoprire cosa contiene il testo nella sua interezza. Il professore israeliano che insegna storia all' Università Hebrew di Gerusalemme, non è solo uno storico  ma è soprattutto uno scrittore, un saggista a larga diffusione, un autore davvero godibile nonostante la complessità dei suoi

I protagonisti di #digitTorino

23 Settembre 2018 Tag:, , , , , , , , , , ,
Come forse saprete, il prossimo 5 ottobre digit, la nostra manifestazione pubblica dedicata ai temi del giornalismo e della comunicazione digitale, si sposterà a Torino, per la prima volta nella sua storia, giunta al settimo anno. Saremo dalle 9 alle 19 presso la keynote room del ToolBox Coworking di via Agostino da Montefeltro 2, con un evento speciale, anche per noi, che di eventi così ne abbiamo organizzati già molti. La novità sarà rappresentata dal formato dell’evento, 8 speech di 1 ora l’uno suddivisi in due sessioni di 4 ore ciascuna. Una sorta di TEDx del giornalismo, se ci è concesso  di prendere a prestito il noto e nobile formato delle conferenze spettacolo nate in USA e che da qualche anno si sono diffuse in tutto il mondo, Italia compresa. Vediamo dunque di conoscere un poco meglio i protagonisti del nostro #digitTorino formato “one man speech”, ammesso che si possa dire (non credo). In ordine sparso- e non seguendo il programma- il primo di cui vorremmo parlarvi è il sociologo della complessità Piero Dominici. Il professor Dominici è un grande amico di digit e lsdi, insegna comunicazione pubblica all’Università di

#digit17 La società degli algoritmi

3 Luglio 2017 Tag:, , , , , , , , , ,
#digit 17 is coming, stay tuned, ne vedremo delle belle ;)  Modo insolito di scrivere l'attacco di un pezzo, del resto l'argomento è dei più caldi e inoltre è anche tutto nostro -  ce lo permettete solo per questa volta?  -  visto che il festival dedicato al giornalismo digitale che giunge quest'anno alla sua sesta edizione, nasce tutto dentro queste colonne e le teste di coloro che su queste colonne ci scrivono da qualche anno, meglio dire decennio? Torna dunque digit e torna con un tema quello degli algoritmi che attraversa in modo ordinato e composto ogni ambito della nostra esistenza: passata, presente e futura senza soluzione di continuità ma con tanta, tantissima necessità di spiegazione e informazione sul tema. #digit17 La società degli algoritmi (usare e non essere usati). Questo il titolo completo dell'evento digit di quest'anno. Un titolo che racconta un mondo, un universo completo su cui indagare in profondità per provare a comprendere nella sua interezza la rivoluzione digitale compiuta e praticata in cui siamo immersi oramai da circa un trentennio.   Da qui ci piacerebbe ripartire con il nostro evento, da qui vorremmo coinvolgervi tutti e in

La matematica della viralità

5 Febbraio 2014 Tag:, , ,
UpworthyUpworthy, un sito che cerca storie e video pubblicati su internet, li riconfeziona e li rilancia via social network, è la testata americana con il maggior tasso di viralità. Felix Salmon, un giornalista finanziario che cura un interessante blog su Reuters, cerca di decifrare con la matematica i fattori di questo successo.   Secondo l’ autore esso nasce da una grande cura nell’ ottimizzazione degli articoli ma anche da una sorta di inganno di Facebook attraverso il meccanismo dei titoli in stile ‘’curiosity-gap’’, titoli che fanno scattare il massimo della curiosità. Un modo di inviare un messaggio (falso) a Facebook facendogli credere che quelle sono le storie che i suoi utenti vogliono davvero leggere, in modo che Fb pigi sull’ acceleratore del traffico.   (altro…)