Lucia Annunziata

L’ effetto McHuffingtonPost e il valore delle opinioni

1 Ottobre 2012 Tag:, , , , , , , , ,
Come il McDonald ha cambiato le abitudini alimentari in giro per il mondo, anche l’HuffPost  cambierà i nostri gusti informativi. A colpi di “splash“, reaction-bar e più blog per tutti. Insomma, arriva un nuovo modello giornalistico, è l’ effetto MacHuffingtonPost . Ne è convinto Nicola Bruno, che, in un post sul suo blog aggiunge una serie di elementi molto interessanti alle tante notazioni che in questi giorni si sono incrociate sui problemi sollevati dallo sbarco in Italia di Huffington Post.   (altro…)

La visibilità, il lavoro gratuito e il nodo dell’ equo compenso

27 Settembre 2012 Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,
Una riflessione a caldo sull’ onda delle polemiche innescate dall’ arrivo di  HuffPost Italia e dall’ appello lanciato su Lsdi da Carlo Gubitosa – Daniele Chieffi:’’ Far passare il concetto che si possa ‘contribuire’ all’informazione in maniera gratuita non fa altro che rafforzare la logica degli editori che pagano con una manciata di centesimi un articolo’’ .   La Fnsi e la cultura degli editori alla vigilia del rinnovo del contratto – L’ errore dell’ Ordine che continua ad illudere migliaia e migliaia di aspiranti giornalisti facendo credere che un tesserino da pubblicista possa essere un viatico per la professione      (altro…)

L’ Huffington Post, Eccebombo, il cazzeggio e lo stravolgimento della privacy

26 Settembre 2012 Tag:, , , , , , , , , , , , ,
Il grosso delle polemiche sullo sbarco dell’ Huff Post in Italia si è concentrato sull’ atteggiamento nei confronti dei blogger (e la sufficienza con cui il suo direttore, Lucia Annunziata, ne ha parlato ha alimentato non poco la discussione), ma ci sono anche altri aspetti che non convincono.   Molto critica, ad esempio, è l’ analisi che Pino Bruno, nel suo blog su Globalist,  fa dei Termini e condizioni d’uso della testata che – come ricorda – ‘’si propone di rivoluzionare il giornalismo digitale italiano’’.     Bruno analizza ed  elenca i passaggi più delicati, concludendo: ‘’dopo averle lette sono rimasto basito…dire che sono invasive della privacy è poco’’.   Qui di seguito il suo articolo.   (altro…)

Appello a chi scrive gratis tanto per farsi leggere: e’ il momento di smetterla

26 Settembre 2012 Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,
Iniziamo con circa 200 blogger, ma finché non arriviamo a 600 non mi sento tranquilla ha affermato l’ Annunziata.Forza dunque, sgomita anche tu per uno dei 400 posti di lavoro non retribuito: non vedrai il becco di un quattrino, ma potrai vantarti di aver contribuito a tranquillizzare la povera Lucia. Tagliaerbe, sul suo Tagliablog,  concludeva così ieri una serie di riflessioni sulla nascita di Huffington Post Italia e la strategia adottata dal direttore, Lucia Annunziata, nei confronti dei blogger.  

Avevamo affrontato la questione del lavoro gratuito qualche giorno fa, con un articolo di Carlo Gubitosa dal titolo ‘’ Giornalismo precario, ‘class action’ o una bella cena per i blogger del Fatto Quotidiano?’’.   Gubitosa riprende l’ argomento approfittando della nascita di HuffPo Italia e rivolge un appello a chi  scrive gratis tanto per farsi leggere:  è il momento di smetterla.

  (altro…)