Lsdi

E’ morto Pino Rea

7 Luglio 2020 Tag:, , ,
È morto nella serata di lunedì 6 luglio in ospedale a Firenze dove era ricoverato, Giuseppe Rea, conosciuto come Pino fondatore e presidente onorario di LSDI - Libertà di stampa diritto all'informazione.   Pino Rea era nato il 16 maggio 1944 a Grottaglie (Taranto), ma era napoletano di origine. Laureato in filosofia ha lasciato nel 1975 l’insegnamento per dedicarsi al giornalismo. Aveva vissuto a Firenze la sua carriera giornalistica a partire dal  Nuovo poi a Repubblica, Paese Sera, il Tirreno, il Giorno, per approdare poi alla redazione fiorentina dell'Ansa dal febbraio 1982 fino al 2005. (altro…)

Storia di noi

5 Luglio 2020 Tag:, , , , , , , ,
Era il 9 aprile del 2004, e senza squilli di trombe e neanche parate con majorettes, nasceva questo blog. All'epoca, come vedremo fra qualche riga, i blog stessi avevano ancora una lunga strada in salita da percorrere. E tutto era parecchio confuso e sfocato. Un pò come l'anno dopo e quello ancora successivo. Un pò come succede ancora adesso. Dopo 16 anni. La questione del "giornalismo", complicata dalla rivoluzione digitale e dalla morte e avvenuta sepoltura,  del vecchio modello di business dei "giornali", è ancora attualissima. O forse, solo molto, ma molto vecchia e superata. Chi può dirlo? Quello che vorremmo provare a fare, nelle prossime settimane, è recuperare alcune notizie, o meglio alcuni filoni di notizie, pubblicate da noi medesimi nel corso di questi 16 "onorati" anni di attività, per capire a che punto siamo, o meglio, dove eravamo rimasti... prima che tutto finisse -  o finirà - in un grande boato, e forse anche in muto svanire, chissa? Scherziamo, lo sapete, ma quello che abbiamo trovato rimestando nel nostro archivio, ci ha dato già numerosi spunti su cui riflettere, assieme. Il primo pezzo edito su queste colonne -  il 9 aprile

#digit19 PIN Polo Universitario di Prato 14 e 15 marzo

25 Febbraio 2019 Tag:, , , , , , , , , , , , , , ,
Si chiama "In attesa di diventare dei" la nuova edizione del nostro piccolo festival dedicato al giornalismo e alla comunicazione digitale (ammesso che questa sottolineatura abbia ancora senso) e che si svolgerà - per la seconda volta da quando abbiamo spostato la nostra sede operativa da Firenze a Prato - dentro al Polo Universitario della città del tessile: il PIN. L'edizione numero 8 della manifestazione fondata da Pino Rea, Paolo Ciampi, Vittorio Pasteris  e Marco Renzi nel lontano 2011, nella sua prima declinazione del 2019  partendo dalle riflessioni di Noah Yuval Harari proverà ad affrontare alcuni dei temi più "caldi" in discussione nel comparto editorial-giornalistico, almeno secondo il nostro del tutto opinabile parere.  In particolare ci occuperemo di: 5g, algoritmi, gig economy, lavoro, intelligenza artificiale, machine learning, modelli di narrazione e di business, contratti, hate speech, disobbedienza digitale, libertà di stampa, diritto all'oblio, archivi e gestione dei dati. Un condensato e nello stesso tempo uno spaccato per cercare di fare il punto aggiungendo conoscenza al e  nel mondo del giornalismo e della comunicazione. Nostri partner nell'iniziativa saranno come sempre il Comune di Prato e l'Ordine dei giornalisti della Toscana,

A che punto è la notte

14 Novembre 2017 Tag:, , , , , , , , , , , ,
Chiediamo anticipatamente scusa agli autori e con fare modesto, sommesso e variamente prostrato prendiamo a prestito questo capolavoro di titolo estratto da un capolavoro di romanzo; un titolo che viene usato, come si vede nell'immagine a corredo del nostro pezzo anche dagli amici e colleghi di VareseNews per realizzare un incontro in cui si discuterà forse di precarietà oltrechè di modelli di business per l'editoria nel corso della prossima edizione di GlocalNews il festival sul giornalismo iperlocale organizzato da VareseNews a Varese e che inizierà il 16 novembre prossimo. Un titolo che ci serve  per fotografare, o almeno tentare di farlo, l'attimo - tutt'altro che fuggente - che vive la nostra professione, anzi meglio, che viviamo noi tutti che nella professione suddetta siamo invischiati a vario titolo e che dalla medesima vorremmo soprattutto trarre ed elargire benefici e non ci riferiamo soltanto alle questioni economiche. (altro…)

LSDI va su Telegram

2 Marzo 2017 Tag:, , ,
Anche LSDI ha scelto di realizzare i suoi servizi con Telegram il sistema di messaggistica istantaneo che sta crescendo più velocemente. Telegram è una app e una piattaforma opensource scaricata oramai da centinaia di milioni di utenti, disponibile per smartophone Ios, Android, Windows Mobile, Firefox Os, per i computer Windows, Mac e Linux e sottoforma web app.
LSDI usa telegram per diffondere informazioni e creare una comunità di discussione. LSDI NEWS E’ stato pensato per essere un canale per ricevere tutti gli aggiornamenti da LSDI: articoli, eventi, segnalazioni. Per iscriversi e ricevere le istruzioni utili basta collegarsi a https://telegram.me/lsdinews   LSDI NET E un supergruppo Telegram aperto agli addetti ai lavori che vuole diventare una comunità in cui  discutere sui temi di giornalismo, informazione, innovazione e digitale … Per iscriversi e ricevere le istruzioni utili basta collegarsi a https://telegram.me/lsdinet   DIGIT 2016 su Telegram LSDI ha anche  ha voluto sperimentare l’uso di Telegram creando il canale Digit 2016 dedicato alle info utili, gli aggiornamenti e ai materiali prodotti dal social media team dell’evento. Per iscriversi e ricevere le istruzioni utili basta collegarsi a https://telegram.me/digit16