libertà di stampa

Liberate Gabriele Del Grande #iostocongabriele

18 Aprile 2017 Tag:, , , ,
Chi ci segue sa che non siamo un sito di breaking news e che anzi preferiamo prenderci tutto il tempo possibile per riuscire a riflettere a fondo anche su notizie impellenti e importanti che non lasciano ne lascerebbero neanche un secondo alla riflessione a chi fa il mestiere di informare, ma noi proviamo a capire a interpretare a riflettere sui modi e sui tempi della nostra professione di giornalisti e non corriamo dietro alle notizie, non ne avremmo i mezzi oltretutto, ma proviamo a capirle per come vengono raccontate. Nel caso di Gabriele Del Grande ci sentiamo costretti a rinnegare noi stessi e a vincere la nostra proverbiale ritrosia a rincorrere la cronaca e a cercare di raccontare a tutti chi è questo giovane giornalista toscano che è stato sequestato in Turchia e di cui vorremmo avere notizie certe al più presto: magari direttamente dalla sua voce. Gabriele, che forse non è nemmeno in possesso del tesserino professionale da giornalista, è uno dei migliori professionisti dell'informazione che abbiamo in Italia. Una persona che possiede una dote rarissima quella di riuscire a restare umano mentre svolge il proprio mestiere, di più,

Un atto per la libertà di informazione per l’Italia

20 Novembre 2015 Tag:, , , , , , , , , , ,
foiaTorniamo ad occuparci di FOIA e ne parliamo per annunciare la presa di posizione di un ente di diritto pubblico a favore dell'adozione anche in Italia  di un freedom of information act.   L'Ordine dei giornalisti della Toscana ha diffuso proprio oggi un documento, che copia-incolliamo qui sotto integralmente, in cui il consiglio dell'Odg toscano si impegna ufficialmente a favore del Foia,  e chiede a tutti i giornalisti della Toscana di promuovere l'adozione di questo documento  e di adoperarsi affinché tale azione venga sostenuta anche dagli organi di informazione in cui prestano la loro opera.   Un segnale importante, quello che arriva dalla Toscana, in particolar modo, a nostro avviso,  perchè giunge da una categoria professionale, quella dei giornalisti, che dovrebbe essere particolarmente interessata alla tematica della << liberazione dei dati >>. (altro…)

Minacce e censure ai media indipendenti in Serbia, allarme dell’ Osce

21 Giugno 2014 Tag:, , ,
SerbiaLibertà di stampa minacciata e censura da parte del governo serbo: negli scorsi giorni un incontro organizzato dal collettivo BlogOpen-Close a Belgrado ha portato all’ attenzione i seri problemi che attanagliano il mondo dell’ informazione del paese balcanico sul quale l’ Osce – Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, aveva già puntato l’attenzione nel novembre 2012 sottolineando come Belgrado non avesse fatto nessun progresso per la libertà dei media.   (altro…)

Dall’UE un progetto su libertà e pluralismo dei media

28 Maggio 2014 Tag:, ,
cmpfCon l’ obiettivo di sensibilizzare l’ opinione pubblica e le istituzioni sul tema della libertà di stampa e del pluralismo dei media, la DG Connect dell’ Unione europea – che ha in carico l’Agenda Digitale – ha lanciato un nuovo progetto per consentire alle Organizzazioni non governative e alla società civile di condurre ricerche e sviluppare strumenti per favorire dei processi positivi in quel campo.   European Centre for Press and Media Freedom, questo il nome del progetto, che sarà realizzato nel corso del prossimo anno da International Press Institute, Index on Censorship, European University Institute, Central European University, e l’italiano Osservatorio Balcani e Caucaso.   (altro…)

Safety Net, una rete per sostenere i giornalisti minacciati in Europa

15 Maggio 2014 Tag:, ,
Safety-Net-300x200Sostenere i giornalisti minacciati in Europa e creare, anche attraverso l’ uso dei social network, la consapevolezza nei cittadini dell’ importanza della libertà di stampa, tassello fondamentale per una vera democrazia. Questo il progetto di Safety Net for European Journalists.   Lsdi ne ha parlato con  Francesca Vanoni, responsabile del progetto, che si articola per ora in una serie di interviste, una piattaforma di crowd-sourcing online e un vademecum in dieci lingue per aiutare concretamente i giornalisti che subiscono violazioni.   (altro…)