interculturale

Per un giornalismo interculturale

18 Maggio 2011 Tag:,
Dante1 Pur di fronte a una fase di ridimensionamento dei media multiculturali, le esperienze in corso in Italia (soprattutto online) fanno sperare che si stia compiendo un primo passo verso un giornalismo aperto agli stranieri, specie se di seconda generazione, che possa fornire alla professione un nuovo punto di vista sulle notizie a tema immigrazione – Una tesi di laurea, che Lsdi pubblica, analizza il fenomeno indicando come sbocco auspicabile quello di un giornalismo interculturale, capace di parlare a un pubblico sia italiano che straniero e di aiutare a comprendere la realtà, promuovendo l'incontro e la discussione e recuperando così anche un ruolo attivo all'interno della società ---------- Dopo un periodo di forte espansione e di iniziative crescenti, anche con il sostegno di contributi pubblici, negli ultimi anni sul fronte dei media multiculturali si è registrato un certo ridimensionamento, con la scomparsa di molte realtà. E’ quanto emerge da una tesi di laurea dedicata ai media multiculturali in Italia. Il lavoro, che Lsdi pubblica, è stato realizzato da Elena Dante*, una studentessa e giornalista vicentina (di cui nel 2007 avevamo già pubblicato la tesi triennale, dedicata a "La stampa