informazione locale

Giornali e nuove sfide dell’informazione (sg)

13 Ottobre 2019 Tag:, , , , , , , , ,
Con quello che  Vi accingete a leggere, mancano ancora tre "Stati generali", permettete la battuta, prima di arrivare a completare la nostra personalissima disamina di questo percorso di avvicinamento fra tutte le componenti del mondo dell'editoria e dell'informazione,  intrapreso dall'ex  Governo Giallo-Verde  e in particolare dall'ex sottosegretario all'editoria Vito Crimi,  onorevole eletto nelle fila del Movimento 5Stelle. La "palla" ora, come abbiamo già avuto modo di raccontarVi anche da queste parti è passata di mano, ed è responsabilità dell'onorevole Martella, eletto nella fila del Partito Democratico. Cominciamo dunque,  prima di "sbobinare" l'incontro di giovedì 27 giugno 2019, tenutosi presso la sala polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri e intitolato: "Giornali e nuove sfide dell'informazione, tra presente e futuro"; dal presente e non dal passato seppure prossimo il nostro ragionamento odierno sui motivi della crisi del settore. Diamo dunque un'occhiata alle ultime dichiarazioni dell'attuale sottosegretario con delega all'editoria. In un'intervista al quotidiano La Nazione, Martella ha tracciato in sintesi le linee guida dell'intervento che il suo dipartimento sta mettendo a punto per "salvare" il settore. In sintesi ecco alcune delle dichiarazioni del sottosegretario che ci paiono significative;  non giuste o sbagliate, ma

Valorizzare la risorsa informazione oggi (sg)

29 Settembre 2019 Tag:, , , , , , , , ,
    Siamo quasi arrivati in fondo al nostro certosino lavoro di osservazione, analisi e contrappunto dedicato agli Stati generali dell'editoria intrapreso dall'oramai ex Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all'editoria Vincenzo Crimi nell'ambito della precedente legislatura. Un lavoro indubbiamente utile e che sarebbe davvero disastroso, a nostro avviso, se andasse perduto, nonostante siano ovviamente cambiati, dopo il rinnovo dell'Esecutivo, molti dei protagonisti della vicenda. Il cambio di Governo non ha azzerato la crisi devastante e  pluriennale del settore, e non ha certamente azzerato la necessita urgente e inderogabile di mettere mano al più presto ad una profonda riforma del comparto. E non utilizzare, in qualche modo, tutti gli spunti, spesso davvero unici e anche utili, che sono arrivati dagli Stati generali dell'editoria voluti dal precedente Governo, sarebbe, a nostro avviso, una imperdonabile leggerezza. Ma nel frattempo non dobbiamo nemmeno commettere l'ingenuità di trascurare quello che accade oggi, in politica e nel settore dell'editoria e dell'analisi della crisi,  dopo il cambio alla guida del Paese. Per questo abbiamo pensato fosse utile aprire questo nostro ulteriore post di analisi sull'ennesimo convegno degli Stati generali, quello dedicato al "pluralismo dei territori", come recita il titolo

Informazione locale online : economicamente ancora in alto mare

9 Agosto 2013 Tag:, , , , , , ,
Patch Patch, il network di 900 siti web che fa capo ad America online (AOL) e che avrebbe dovuto portare l’ informazione locale a tutte le comunità del paese, è destinato a subire dei tagli significativi.   Quasi un terzo dei blog della rete dovrebbero essere chiusi mentre verrebbe drasticamente ridotto il budget per quelli che sopravviveranno.   E questo, spiega PaidContent, rivela ancora una volta che il business del giornalismo locale online non funziona     (altro…)

Informazione locale: alla Johnston Press (UK) nel 2020 i ricavi online pareggeranno quelli da carta

26 Aprile 2012 Tag:, , , , , ,
Entro il 2020 la percentuale dei contenuti creati dal pubblico delle testate della Johnston Press (uno dei maggiori gruppi editoriali di informazione locale del Regno Unito) sarà pari a quello realizzato dalle redazioni (ora il rapporto è 10/90), e i ricavi dall’ online raggiungeranno quelli della carta, 50/50 contro il rapporto attuale di 5/95. Sono alcune delle previsioni contenute in un programma di profonda trasformazione editoriale del gruppo - a cui fanno capo 238 giornali locali -, presentato in questi giorni. La strategia è contenuta in una serie di slide visibili su Paidcontent.   (altro…)

Giornali come produttori di servizi di informazione e connessione locale

27 Febbraio 2008 Tag:, ,
logo Newspapers Next 2.0, una ricerca a cura dell’ American Press Institute, sostiene che la strada per uscire dalla crisi, e fare anche soldi con l’ online, è diventare il cuore e il motore del network che unisce consumatori e produttori sui mercati locali – Ventiquattro casi specifici e sette approfondimenti su come i giornali devono modificare la propria organizzazione ----------

Fra le tante ipotesi che vengono delineate per affrontare la crisi dei quotidiani in Usa, una ricerca presentata a Newspaper Next 2.0, un progetto che fa capo all’ American Press Insistitute, e intitolato Making the Leap Beyond Newspaper, offre una serie di nuovi consigli spiegando che cosa ‘’le aziende editoriali di giornali devono diventare se vogliono sopravvivere nel paesaggio mediatico pesantemente sconvolto di questo periodo”.

Fra le scoperte del Rapporto c’ è l’ idea  che i giornali devono diventare degli “strumenti di informazione e connessione locale”, e cioè devono offrire prodotti e servizi diretti a ciascun consumatore e a ciascuna attività economica nel proprio mercato”.

Come riporta un articolo pubblicato su Editorsweblog,org ,  i giornali "non devono rincorrere i flussi più redditizi dei