Huffington Post

Basta commenti, negli Usa cominciano a bandirli

16 Aprile 2014 Tag:, , , , , , ,
commentoI commenti in calce a post e articoli online sono stati da sempre un punto forte di Internet, opzioni cruciali per la conversazione e gli scambi a due vie. Eppure man mano si sono rivelati ingestibili e inutili, almeno per diversi siti d' informazione e/o in varie circostanze. Tant' è che molte testate (soprattutto nostrane) normalmente preferiscono farne a meno. Trend questo che ora sta prendendo piede anche in Usa, dove finora rimanevano un importante canale di comunicazione.   (altro…)

Un internet ‘’adulto’’ senza anonimato? Meglio quello di ora

24 Agosto 2013 Tag:, , , , , , , , ,
Ingram1 Qualche giorno fa Arianna Huffington ha annunciato che l’ HuffPost  bandirà i commenti anonimi: perché, dice, ci sono troppi troll che utilizzano il sito nascondendosi dietro l' anonimato per pubblicare commenti violenti o offensivi, e perché pensa che la gente dovrebbe battersi a viso aperto per quello che dice.   Ma è veramente l’ anonimato il problema con i commenti online? Io ‘’non sono d’ accordo – risponde Mathew Ingram  in un intervento su Gigaom di cui pubblichiamo la traduzione – . L' anonimato ha un valore reale e rinunciarvi può avere gravi conseguenze’’. '’La libertà di parola ha un prezzo – spiega Ingram -, e penso che perderemmo qualcosa di importante se cominciassimo a chiedere alle persone una verifica della loro identità prima di ascoltare quello che hanno da dire. E se questo fosse ‘necessario’ per un ‘internet adulto’, preferirei restare con quello che c’ è ora’’. (altro…)

L’ Huffington Post sta per bandire i commenti anonimi

21 Agosto 2013 Tag:, , , , ,
HuffPo Lo farà a partire dal prossimo mese, annuncia Niemanlab, spiegando che la testata ha coltivato e seguito un volume enorme di commenti ( 260 milioni di commenti complessivamente dal momento del suo lancio, con dei picchi di 25,000 commenti in un’ ora), ma che il vetriolo e i pessimi comportamenti degli anonimi sono diventati insostenibili.   Lo ha spiegato Arianna Huffington parlando ad un incontro, via Giga OM:   (altro…)

L’ HuffPost crea una sua redazione per il native advertising

7 Agosto 2013 Tag:, , , , , , ,
[caption id="attachment_21334" align="alignleft" width="300"]Un ''editoriale'' per l' Oréal Un ''editoriale'' per l' Oréal[/caption] Gli editori vanno pazzi per il native advertising, ma non hanno ancora capito chi dovrà realizzarla.   Vice e Gawker ci stanno provando e hanno cominciato a costruire insieme delle squadre addette alla creazione di contenuti in questo campo. A loro – spiega Josh Sternberg su Digiday.com - va aggiunto l’ Huffington Post, che questa settimana ha ufficialmente fatto partire una sua struttura produttiva interna, l’ HuffPost Partner Studio, che ha lo scopo di realizzare della pubblicità che sembri un contenuto specifico della testata.   (altro…)

Nasce in Tunisia la prima edizione di Al Huffington Post Maghreb

27 Giugno 2013 Tag:, , , , , , ,
HuffPo L’ Huffington Post Media Group ha lanciato martedì Al Huffington Post Maghreb, una versione in lingua francese dell’ Huffington Post dedicata al Maghreb. Il progetto – spiega HuffingtonPost.fr – prevede una struttura composta da tre redazioni con 6-8 giornalisti ciascuna: ora Tunisia, poi Marocco e Algeria. La direzione editoriale del sito per ora sarà assicurata da Kader Abderrahim, mentre Houeida Anouar è stata nominata redattrice-capo dell’ edizione tunisina.   (altro…)