Global Voices

L’Italia tagliata fuori dalla conversazione globale online?

2 Dicembre 2008 Tag:, , ,
taj.jpg Mentre nei giorni della tragedia di Mumbai il sito inglese di Global Voices ha ricevuto circa 23.000 visitatori unici al giorno, in Italia il sito ha raggiunto a fatica i 400 visitatori quotidiani e qualche fugace link - Un appello per l' edizione italiana di GV ----------- di Bernardo Parrella

I tragici eventi di Mumbai hanno confermato l'estrema importanza del citizen journalism e della comunicazione orizzontale basata sui new media. Contesto in cui è emersa nuovamente la centralità di Global Voices Online, progetto non-profit lanciato nel 2004 presso il Berkman Center (Harvard University) che mira ad aggregare e amplificare la conversazione globale online gettando luce su luoghi e persone spesso ignorati dagli altri media.

(altro…)

Il citizen journalism di Global Voices alza la voce

31 Ottobre 2008 Tag:,
out-88.jpg Importanti riconoscimenti per i progetti legati al network di Global Voices Online. Rising Voices entra tra i finalisti del concorso "Best of Blogs 2008" (BOBs), il Washington Post si occupa ampiamente di Voices without Votes nell'imminenza delle presidenziali USA, e il New York Times riprende sempre più frequentemente i post di GVO -----

Fanno passi avanti in questi giorni  i progetti di citizen journalism legati al network di Global Voices Online. Rising Voices entra tra i finalisti del concorso “Best of Blogs 2008” (BOBs), il Washington Post si occupa ampiamente di Voices without Votes nell’imminenza delle presidenziali Usa, e il New York Times riprende sempre più frequentemente i post di Global Voices Online.

Rising Voices è stato selezionato dal concorso “Best of Blogs 2008” (BOBs) di Deutsche Welle tra i 176 finalisti per le 16 categorie in lizza. Nonostante la nutrita presenza di simili competizioni, BOBs è sicuramente tra le più importanti a livello internazionale: sono previsti 11 premi per ognuna delle lingue in concorso riservati a blog, podcast e videoblog auto-prodotti.

Due nuovi progetti per Global Voices

3 Luglio 2008 Tag:,
Global Voices Si tratta di Advocacy, che sostiene campagne contro la censura, e Rising Voices, che promuove l'inclusione e la partecipazione attraverso iniziative di sensibilizzazione e di formazione - Concluso a Budapest il Summit 2008 -----

Continua a crescere Global Voices Online, - il progetto lanciato nel 2004 da Ethan Zuckermann e Rebecca McKinnon con il supporto del Berkman Center all’ Harvard University, e oggi ente no-profit indipendente  -,  sia come numero di lingue “parlate”, sia come iniziative collaterali.

Nella due giorni del Summit 2008 che si è tenuto qualche giorno fa a Budapest, oltre a registrare l’ avvio della edizione italiana , che porta a 15 le versioni linguistiche, sono stati illustrati due nuovi progetti:  Advocacy, che sostiene campagne contro la censura, e Rising Voices, che promuove l'inclusione e la partecipazione attraverso iniziative di sensibilizzazione e di formazione in loco.

Ne dà notizia Eleonora Pantò – una delle coordinatrici della edizione italiana di GVO, presente fra l’ altro a Budapest