giornali online

Giornali online: come costruire nuovi contenuti

19 Ottobre 2008 Tag:
out-183.jpg In un articolo su Tecnoetica Davide Bennato analizza alcune applicazioni in grado di sfruttare le grandi possibilità offerte dalla Rete per andare oltre gli schemi del giornalismo su carta – Il datamining e i motori di ricerca semantica ----------

Uno dei limiti dei contenuti dei giornali online è che essi sono sostanzialmente strutturati come quelli su carta: testo, illustrazioni a commento, qualche link o qualche cilp video, “con - nella migliore delle ipotesi - una sezione per i commenti dei lettori o per la votazione delle notizie”. E invece la Rete offre delle applicazioni che possono dare all’ informazione online una marcia in più, facendo diventare i giornali delle vere e proprie miniere di notizie (datamining).

Davide Bennato - docente di Sociologia della Ricerca e dell’Innovazione presso la facoltà di Sociologia e Teoria e Tecniche dei Nuovi Media presso la facoltà di Scienze della Comunicazione, alla “Sapienza di Roma” e di Progettazione di Sistemi Multimediali alla facoltà di Scienze dell’ Università di Siena – racconta in un recente post sul suo blog

In forte crescita i siti web dei giornali Usa

19 Luglio 2008 Tag:,
out-62.jpg Uno studio della Nielsen Online – Il newyorkese Daily News Online ha fatto un balzo del 109%, raggiungendo in giugno i 3.8 milioni di visitatori unici, mentre Newsday ha registrato un aumento del 73% (a 3.0 milioni) e al Village Voice Media l’ aumento è stato del 70% (a 2.2 milioni) ----------

Più dell’ 80% dei giornali online inseriti nella classifica dei primi 30 per quantità di lettori hanno registrato a giugno un aumento rispetto allo stesso periodo dell’ anno scorso.

Lo ha accertato uno studio di Nielsen Online, come riporta Editor’s Weblog.

Ci sono delle eccezioni, come nel caso dell’ Houston Chronicle – che haperso il 44% in giugno – e dell’ Ottaway Newspapers - meno 30% -, ma la maggioranza ha visto degli incrementi significativi.

Il newyorkese Daily News Online ha fatto un balzo del 109%, raggiungendo in giugno i  3.8 milioni di visitatori unici, mentre Newsday ha registrato un aumento del 73% (a 3.0 milioni) e al Village Voice Media l’ aumento è sttao del 70% (a 2.2 milioni).

Leggere i giornali su Kindle? Non è proprio la stessa cosa, ma…

8 Febbraio 2008 Tag:, , ,
Kindle Peter Osnos, ex giornalista del Washington Post e ora vicepresidente della Columbia Journalism Review, racconta che cosa si prova leggendo un quotidiano su Kindle - "Il giornale di carta e' un prodotto molto più ricco della versione digitale. Ma avere i contenuti su una macchina ai miei ordini e' un surrogato accettabile che senza dubbio migliorerà con l’evolversi della tecnologia" ----------

di Peter Osnos (The Century Foundation) 

L’altra mattina, quando alle otto non mi era ancora arrivato il New York Times (cosa, dovrei aggiungere, che capita molto raramente), ho deciso di provare a leggere il giornale sul mio Kindle, il lettore digitale della Amazon (vedi l' articolo del 4 dicembre 2007). Sistemato su una poltrona, ho comprato il giornale per 75 centesimi e l’ho scaricato attraverso wi-fi in pochi secondi. Non poteva essere più facile di così.

Ho comprato Kindle quando fu distribuito nei negozi lo scorso autunno e l’ho usato per leggere l’ultimo libro di David Halberstam, The Coldest Winter, principalmente durante recenti voli per e dalla Cina, e ho trovato l’esperienza soddisfacente e conveniente. Controllando di tanti in tanto i best-seller di Kindle, ho notato