Filloux

Washington Post e New York Times. Il primo un po’ arranca, il secondo a gonfie vele

17 Maggio 2013 Tag:, ,
Filloux0 Entrambi i quotidiani americani soffrono per il calo della pubblicità e la transizione al digitale. Ma la strategia del paywall adottata dal New York Times sta facendo una enorme differenza.   Su Monday Note, dati alla mano, Frederic Filloux racconta il perché, segnalando che negli Usa sono ormai circa 300 le testate con contenuti online a pagamento   (altro…)

Filloux e l’ anomalia italiana: per noi il ‘’nuovo giornalismo’’ è il ‘’vecchio giornalismo’’ degli altri’’?

25 Febbraio 2013 Tag:, , , , , , , , ,
giornalismo The Need for a Digital “New Journalism” , l’ articolo di François Filloux di cui Lsdi ha pubblicato la traduzione,  ha riscosso un forte interesse in Italia ed è stato citato a più riprese. Fra gli altri, Giuseppe Granieri (Perché è necessario un nuovo giornalismo) ha segnalato l’ importanza della "qualità della narrazione’’ come via per ‘’ migliorare l' efficacia tra l'informazione data e l'investimento di tempo chiesto al lettore per informarsi. Se tutte le notizie sono allo stesso click di distanza, bisogna dare al lettore un valore aggiunto per essere competitivi". Ma è molto interessante il punto di vista di Mario Tedeschini Lalli che guarda alle considerazioni di Filloux alla luce della ‘’anomalia’’ del giornalismo italiano.   (altro…)

Tablet e smartphone la nuova ‘’Big Thing’’ per le vecchie testate

8 Ottobre 2012 Tag:, , , , , , ,
Coniugare la forza storica di una testata importante con le nuove abitudini di lettura in mobilità può significare una grossa sterzata per l’ informazione online.   Frédéric Filloux, nella sua ulitma MondayNote, analizza una serie di dati appena pubblicati dal Poynter Institute per sottolineare come l’ incontro fra nuovi modelli di lettura attraverso i dispositivi mobili e i grandi giacimenti di valore delle testate tradizionali possa rappresentare realmente un nuovo, importante modello economico. ''Il mercato ora è pronto per un vero decollo. Il tablet è il vettore più favorito per una informazione più approfondita, che è il principale valore di fondo rimasto alle testate tradizionali''.   (altro…)

‘’Perché i quotidiani devono aumentare i loro prezzi di vendita’’

5 Settembre 2012 Tag:, , , , , ,
 ‘’I giornali sono in una posizione poco invidiabile, ma non estrema: un aumento dei prezzi dell’ edizione cartacea può ridurre la propria, già anemica, base di lettori, ma può anche essere la loro unica possibilità per rimanere a galla’’ - Nella sua ultima nota settimanale del lunedìFrédéric Filloux cita questa sintesi di una ricerca della Simon-Kucher & Partners per sostenere la necessità di un aumento dei prezzi dell’ edizione cartacea dei quotidiani (quelli di qualità, perché per tabloid e locali il discorso è un po’ diverso) –   Secondo la ricerca, non è detto che un aumento significativo dei prezzi debba tradursi per forza in una riduzione della diffusione; mentre i soldi in più ricavati da questa operazione potranno essere utilissimi per investimenti in tecnologie digitali. (altro…)