diritto

Un anno di Lsdi (Capodanno)

29 Dicembre 2018 Tag:, , , , , , , ,
Rieccoci a Voi in versione strenna  a ricordare in pochi semplici passaggi e in due specifici articoli tutto il lavoro svolto qui a bottega nell'anno che volge al termine, denominato convenzionalmente e solo ad alcune latitudini del nostro pianeta e per facilitarne la comprensione ai più: 2018esimo dalla nascita di Cristo. Abbiamo chiuso il pezzo natalizio con la citazione di alcune bellissime considerazioni di Antonio Gramsci; considerazioni che il grande pensatore del passato aveva formulato circa un centinaio di anni or sono e che, come forse qualcuno di Voi avrà avuto modo di vedere, bene si adattano a distanza di così tanto tempo anche al nostro presente. Ripartiamo da lì inserendo nella nostra narrazione altre considerazioni, mutuate da un bel lavoro didattico svolto in una scuola media umbra, ed elaborate da alcuni degli studenti di questa scuola. Si tratta di considerazioni che compongono un decalogo che mette in luce alcuni comportamenti per agevolare in tutti noi la costruzione di un processo di consapevolezza verso la transizione digitale denominato: "manifesto per la consapevolezza digitale".     Un lavoro davvero buono quello dei formatori e degli studenti umbri che pone l'accento su alcuni dei punti più

E’ tempo di freedom on information act (ne sapremo approfittare?)

30 Gennaio 2017 Tag:, , , , , , , , , ,
detenuto ignotoPer chi vorrà o saprà approfittarne è giunto anche per il BelPaese il tempo di applicare il F.O.I.A. Quanti sono i ragazzi che girano per strada con un coltello tascabile? Si parla tanto di bullismo (e di cyberbullismo, in particolare), e sarebbe quindi utile conoscere quanti sono i minori che dispongono di un arma da taglio “da passeggio”; così come sarebbe utile capire se questo comportamento è oggetto di controlli da parte delle forze dell’ordine, se il fenomeno esiste, è in crescita, se è correlato con le aggressioni tra minori, e così via. A queste domande si può rispondere in vari modi: basandosi sulla “percezione” dei cittadini (e si fa un sondaggio), oppure sul sentito dire (due chiacchere con le forze dell’ordine). Ma si può anche tentare di partire dai dati della realtà, così come disponibili. È quanto ha fatto di recente il Bristol Post, che dalle informazioni emerse a seguito di una richiesta Foia ha dato il via ad una inchiesta che tocca questi argomenti (ed altri ancora). È solo uno dei molti esempi che si potrebbero portare di un giornalismo che sa giovarsi di un oculato e consapevole

Dal “fight to know” al “right to know”: il FOIA è (quasi!) legge

7 Agosto 2015 Tag:, , , , ,
Il Freedom of Information Act (FOIA) non è ancora legge, a dispetto di quello che da più parti è stato scritto e detto. Sono state assegnate le deleghe al Governo, e tra queste c’è anche quella per il FOIA; si tratta di un importante passo avanti, ma da qui a farlo diventare legge manca un passaggio fondamentale: la scrittura del decreto attuativo, che può rilanciare o azzoppare i principi guida alla base del FOIA. Un passaggio, quello del decreto attuativo, che si spera possa essere aperto alla partecipazione e ai contributi di quella società civile che, attraverso le proprie competenze e passioni, ha di fatto reso possibile tutto questo, portando un acronimo infelice e poco conosciuto al centro dell’agenda governativa e di una riforma pesante come quella della Pubblica Amministrazione. (altro…)

Il diritto rende il web un posto migliore

8 Dicembre 2014 Tag:, , ,
bianchiIl tema dei diritti nell' Internet è in questo periodo quanto mai attuale: pensiamo alla questione del diritto all' oblio-Google e alla consultazione pubblica sulla bozza di "Dichiarazione dei diritti in Internet". Si tratta di posizioni giuridiche di levatura costituzionale al pari del diritto alla libertà di espressione, del diritto all' informazione, del diritto d' impresa e così via.   Vivere di Internet e vivere nell' Internet significa amare le nostre piazze digitali, i nostri ritrovi social, i nostri lavori digitali. Un mondo senza regole è un mondo di sopraffazioni e di padroni. Un mondo in cui il film di Florian Henckel von Donnersmarck "Le vite degli altri" diventa realtà quotidiana.   (altro…)

Definizione giuridica di Testata telematica: qualche spunto

11 Maggio 2013 Tag:, , , ,
Deborah Nel grande dibattito sul digitale e i nuovi giornalismi l’ aspetto giuridico è forse quello più in ombra. In epoche di sommovimenti i parametri tradizionali vacillano e non riescono a inglobare il nuovo. E manca ancora, nonostante tutto, un quadro analitico dell’ impatto che nuovi supporti, nuovi strumenti e nuovi interlocutori (per esempio il blogger o il cittadino che partecipa anche come produttore alla costruzione del flusso di informazione giornalistica) producono sull’ apparato dei concetti e delle norme giuridiche.   Una delle questioni importanti per determinare il campo dei ruoli è la definizione di testata telematica. Su questo tema pubblichiamo delle note di Deborah Bianchi, avvocato e collaboratrice di Digiti, il gruppo di lavoro messo a punto da Lsdi e Associazione della stampa toscana sul giornalismo digitale (pr).      (altro…)