digitale

Le fake news non esistono

28 novembre 2017 Tag:, , , , , , , , , ,
Chiediamo scusa anticipatamente per questa entrata a gamba tesa sul tema in oggetto ma proprio non riusciamo ad ignorare tre fatti importanti che dal tema hanno preso origine nelle ultime settimane. Sono tre iniziative politiche nate dentro ai palazzi del potere o attorno ad essi e quindi ancora più importanti perchè in grado di influenzare in modo pesante la creazione della pubblica opinione.  Il primo fatto, quello più vecchio nel tempo, ha avuto inizio direttamente in parlamento, autrice la terza carica dello Stato  nonchè presidente di quel ramo del nostro parlamento che si chiama Camera dei deputati e riguarda proprio le cosiddette fake news. (altro…)

Vent’anni e non sentirli

17 luglio 2017 Tag:, , , , , , , , , ,
Varesenews compie vent'anni: viva Varesenews! Un traguardo di longevità davvero importante ad ogni latitudine per un medium, un giornale, un organo di informazione; diventa un record quasi storico se si considera che Varesenews è un quotidiano nativo digitale, iperlocale, non riceve contributi pubblici, e da lavoro a più di trenta persone, per non contare l'indotto, fra giornalisti e non, producendo un fatturato di oltre 1 milione e 200 mila euro l'anno. Tutto questo in Italia, un contesto che indubbiamente impressiona ancora di più. Tutto questo dentro la rivoluzione digitale e dentro la crisi più profonda e dura di sempre del mondo dell'informazione ancora in pieno subbuglio e alla ricerca di modelli sostenibili post revolution.  Cogliendo l'occasione della celebrazione di questo niente affatto scontato, ma felicissimo, avvenimento vorremmo provare ripercorrendo assieme al direttore Marco Giovannelli i due decenni di Varese News anche gli ultimi vent'anni della nostra storia, provando a fissare alcune tappe, che ci suggerirà proprio il direttore di VareseNews e confrontando le riflessioni che Giovannelli introdurrà su alcuni particolari periodi della vita di Varese News  con gli avvenimenti che nella storia, nel mondo del giornalismo e dentro la rivoluzione

L’informazione digitale nel 2017 secondo Reuters Institute: dominano gli smartphone e l’instant messaging

30 giugno 2017 Tag:, ,
Secondo l'edizione 2017 del Digital Report  del Reuters Institute for the Study of Journalism, cresce sempre più la quantità  di cittadini che si informano attraverso gli smartphone, con le app di messaggistica e i social network. (altro…)

Digital Editor e Digital Producer JR Specialist alla Juventus.

29 maggio 2017 Tag:,
La Juventus cerca le figure di Senior Digital Editor e Digital Producer JR Specialist per la sede di Torino.   Requisiti professionali per Senior Digital Editor: Esperienza comprovata nella creazione di contenuti, nei social media e nella gestione dei siti web; Capacità di scrittura e capacità di comunicazione; Conoscenza approfondita e passione per il calcio europeo; Forte conoscenza dei network e delle tendenze; La conoscenza dell’inglese è imprescindibile.   La figura si occuperà della: Gestione quotidiana della produzione media di Juventus.com e delle reti sociali in lingua inglese, spagnola, cinese, giapponese, indonesiana e araba; Creazione dei contenuti: testi, foto e video in diretta e pre-programmati; Lavorare a stretto contatto con il team italiano e il reparto commerciale per condividere idee, best practice e pianificazione strategica del materiale multimediale; Proteggere e migliorare la reputazione del club attraverso forti relazioni con organizzazioni giornalistiche, influencers dei nuovi media e gruppi di sostenitori in tutto il mondo.   Digital Producer JR Specialist  Il candidato supporterà il gruppo digital content (redazione social e sito) e si occuperà in maniera prioritaria della creazione di elementi grafici (immagini statiche, gif animate) e contenuti video in linea con il Graphic Design Office, per quanto riguarda il rispetto delle linee guida del brand e l’immagine coordinata del materiale di comunicazione.     LINK: qui INFORMAZIONI: form di contatto

Se due miliardi vi sembran pochi

29 maggio 2017 Tag:, , , , , ,
Abbiamo provato a leggere le condizioni d’uso di Facebook, armatevi di pazienza se intendete provarci anche voi, perchè i link abbondano. Ci sono sempre approfondimenti a questo o quell’altro link per saperne di più.     In ogni caso alla fine del nostro giro fra "terms & conditions" abbiamo capito che su Facebook non si potrebbe fare nulla di quello che ognuno di noi regolarmente mette in pratica, e che sostanzialmente se hai un profilo su Facebook, sei di Facebook. Di loro proprietà, intendiamo.    
<< l’utente accetta di utilizzare Facebook  a suo rischio e pericolo>> [cit. dalle condizioni d'uso di Facebook]
    Il nostro intento è mettere in evidenza alcuni punti dell’accordo con la piattaforma su cui siamo tutti, ma proprio tutti, (1.94 mld di utenti attivi al mese nel mondo secondo gli ultimi dati) per sottolineare che non c'è differenza fra mondo reale e mondo digitale. Perché i social, la rete,  sono parte del nostro quotidiano, della nostra cultura;  e che non sempre leggiamo e comprendiamo le "loro" regole d'ingaggio, ma che invece,  è importante - very very much -  leggerle, per comprendere ancora più a fondo