data journalism

Narrazioni migranti

30 Ottobre 2015 Tag:, , , , , , , , , , ,
[caption id="attachment_31137" align="alignleft" width="300"] gli indesiderati di Joe Sacco[/caption] di Leila Zoia     Se una musica può fare...immaginiamo quello che può fare un film, un libro, un fumetto, un'infografica...nel promuovere un'informazione "altra", o meglio diversa,  o meglio alternativa sul tema delle migrazioni.     Gli argomenti caldi dell’estate hanno visto come protagonisti spesso i migranti: tra lo sgombero dei rifugiati nel cuore di Roma, le polemiche sugli sbarchi, gli stranieri che stuprano e portano malattie e lo IUS SOLI. Il racconto mediatico di questi eventi è stato spesso proposto con toni esasperati e d’odio.     Per cercare di contrastare l’odio e l’hate speech,  sarebbe interessante che i media diventassero il megafono della conoscenza dell’altro contribuendo a promuovere la comprensione reciproca.     Da anni giovani giornalisti, registi e scrittori, data designer, fumettisti, lavorano sui temi della migrazione cercando di proporre una visione differente.     Con questo storify vorremmo evidenziare i lavori di altissima qualità prodotti da questi professionisti e chiederci se forse non sia arrivato il momento di dare loro più spazio nel discorso pubblico e di mettere al centro del messaggio mediatico il concetto di UMANITA’.  

Narrazioni Migranti

 

L’accesso alle informazioni pubbliche

13 Febbraio 2015 Tag:, , , , , ,
belisarioNell'ultima edizione di digit, che si è svolta nel settembre dello scorso anno a Prato presso la sede della Camera di Commercio, l'avvocato Ernesto Belisario esperto di diritto amministrativo e scienza della pubblica amministrazione e specialista di processi di rinnovamento della P.A. in particolare nel diritto delle nuove tecnologie ha tenuto un workshop su trasparenza e accesso alle informazioni pubbliche in cui ha spiegato come utilizzare al meglio i diritti di accesso alle informazioni che già esistono nel nostro Paese. (altro…)

Cittadini gestori della cosa pubblica grazie ai dati aperti

2 Febbraio 2015 Tag:, , , , , , ,
Una delle partnership avviata a digit14 è stata quella con Forum P.A. Una società specializzata in relazioni pubbliche e comunicazione istituzionale, come si legge testualmente sul loro sito, che ha fra i suoi principali obiettivi: << ...promuovere e facilitare l’incontro e il confronto tra pubbliche amministrazioni, imprese e cittadini sui temi chiave dell’innovazione tramite l’utilizzo di metodologie e strumenti innovativi di sensibilizzazione, comunicazione e partecipazione >>. Tutti temi che fanno parte anche della mission di digit e del nostro sito/laboratorio/centro studi che di digit, è il promotore.   (altro…)

Data journalism, un po’ più di fantasia e di rigore scientifico

12 Agosto 2014 Tag:,
DatajAlberto Cairo ha scritto un pezzo molto interessante sul blog del Nieman Journalism Lab,  spiegando come testate di data-journalism come FiveThirtyEight, Vox e Upshot avessero fatto delle promesse esagerate e non mantenute circa la qualità dei loro contenuti. E sottolineando la necessità di trattare i dati con maggiore rigore scientifico.   Questo aspetto è al centro di una riflessione di Derrick Harris, che – su Gigaom – ha aggiunto alcune considerazioni. E’ un post del 9 luglio, ma pensiamo che valga la pena riproporlo.   (altro…)

Il data journalism, specchietto per le allodole o rinnovamento del giornalismo?

22 Luglio 2014 Tag:,
Dataj-copIl data journalism, o «giornalismo dei dati», punta a rinnovare il mestiere mettendo a disposizione del pubblico dati statistici originali, soprattutto istituzionali, attraverso la loro elaborazione e la loro analisi. Per i loro promotori, questa nuova forma di investigazione e di  sfruttamento di fonti aperte, o non aperte – spiega Benjamin Lagues su Acrimed, il sito francese di analisi critica dei media e del giornalismo – promette di rendere comprensibili degli argomenti complessi e astrusi e di rivelare delle informazioni che non sarebbero potute uscire senza questo incrocio fra lavoro di racccolta e di trattamento dei dati e lavoro giornalistico.   (altro…)