crowdfunding

Fare il giornalista

21 agosto 2017 Tag:, , , , , , , , ,
Come si fa a fare il giornalista oggi in Italia? Domanda retorica, domanda potenzialmente pericolosa, domanda tendenziosa per innescare le solite becere polemiche sulle istituzioni e le leggi sul giornalismo in questo nostro Paese? No, non oggi e non in questo post. Oggi vorremmo soltanto provare a dare qualche semplice suggerimento, magari  utilizzando alcuni esempi.   Esempio numero uno:  il crowdfunding. Ovvero? La possibilità di raccogliere fondi presso i propri lettori, o meglio presso la propria bolla ( filter bubble, camere dell'eco, in altre parole i nostri contatti online generati dai nostri comportamenti online attimo dopo attimo e filtrati attraverso gli algoritmi che governano gli strumenti che usiamo dentro l'ecosistema digitale ). Perdonate la spiegazione un pochino semplicistica che ci auguriamo risulti  comunque efficace. A strumenti come il crowdfunding ricorrono sempre più spesso gli operatori dell'informazione (con o senza tesserino, fuori o dentro il Belpaese). (altro…)

Quale moneta di scambio? (segnalazioni dal mondo)

20 febbraio 2017 Tag:, , , , , , , , ,
Quale moneta di scambio serve per avere lettori soddisfatti e paganti? La domanda è sempre la stessa anche se declinata in diverse forme. La risposta? Difficile da trovare, noi azzardiamo un "difficile trovare la volontà di cercarla". Ci pare che, salvo pochi casi (che negli anni abbiamo segnalato e che rimangono sempre quelli) né il giornalismo italiano né gli editori italiani abbiano quella volontà di cui sopra. Partendo da una riflessione di Filloux su MondayNote, proviamo a proporvi alcune sperimentazioni che possano farci riflettere su quanto realmente siamo lontani dal coniarla quella "tanto desiderata" moneta.  (altro…)

Esperimenti digitali (e crowdfunding) per L’Indro

28 marzo 2014 Tag:,
Appena partita la campagna di crowdfunding a sostegno de L'Indro, testata online fondata due anni fa e basata "sull' approfondimento quotidiano indipendente". Presto operativa anche sull' apposita piattaforma Derev, la campagna punta a finanziare la fase di lancio vera e propria, per raggiungere entro il 30 giugno l' obiettivo di 100mila euro – ben sapendo che "non sarà una passeggiata". (Dettagli in questo video su youTube). Oggi il progetto conta sul contributo sporadico e volontario di un centinaio di "co-fondatori" (giornalisti, blogger, autori, tecnici, designer, etc.) e il traguardo iniziale è la costituzione dell’ azionariato diffuso.   (altro…)

Il ‘’miracolo’’ De Correspondent: come costruire (e gestire) una comunità perfetta

1 febbraio 2014 Tag:, , ,
Correspondent-i-corrispondentiSe il modello di paywall del New York Times funziona non è detto che debba funzionare anche nelle altre testate, perché di NYT ce n’ è solo uno. Ma fra i nuovi players, quelli più piccoli, qualche lezione interessante sul modello abbonamenti sta emergendo. Mathew Ingram, in una analisi su Gigaom descrive come una delle nuove testate che sono riuscite a costruire e a mantenere una forte connessione con la sua comunità sia De Correspondent. Il sito olandese è nato con il crowdfunding e  in 30 giorni è riuscito a raccogliere 1,7 milioni di dollari e ha ora oltre 28.000 abbonati che pagano 6,84 dollari al mese.   (altro…)

PaginaQ, nascerà col crowdfunding un nuovo quotidiano online a Pisa

21 dicembre 2013 Tag:, ,
paginaq Il giornale ‘’apparterrà’’ alla città, Pisa, se  i pisani decideranno di versare quei 5.000 euro che servono per farlo partire (per ora versati 2.385 euro, mancano 20 giorni alla scadenza). Le quattro persone che lo hanno progettato e lo gestiranno  – due giornaliste, un grafico e un pubblicitario – lo spiegano esplicitamente in questo loro intervento su Lsdi.   Fra i vari elementi innovativi del progetto, oltre al metodo del crowdfunding (usato di solito per finanziare reportage e non testate), anche la scelta - ragionata - del server. ‘’paginaQ si appoggerà infatti al server più sostenibile d'Italia: Hosting Sostenibile, una webfarm interamente alimentata a energia solare della provincia di Ravenna.   (altro…)