Chicago Tribune

‘’Licenziare i fotografi? Agli editori sembra naturale, ma l’ erosione della qualità è dolorosa e pericolosa per la democrazia’’

4 Settembre 2013 Tag:, , , , , , , , , ,
Fotografi L’ annuncio del licenziamento in blocco di 28 addetti alla Redazione fotografica del Chicago Sun-Times ha provocato una forte impressione negli ambienti giornalistici, non solo americani. ‘’Ma come è possibile?’’ si sono chiesti in molti. Tra l’ altro fra i licenziati c’ era anche un premio Pulitzer, John H. White, segnala Alan D. Mutter su Reflections of a Newsosaur. E spiega amaramente: ‘’Certo, è tremendo ma non è assurdo. Nonostante il mio profondo rispetto per il fotogiornalismo e i fotoreporter, è chiaro che tecnologie relativamente economiche, affidabili e facili da usare, come quelle di smartphone, Photoshop e Instagram rendono possibile a chiunque, ovunque e in qualsiasi momento di scattare, addolcire e condividere una foto in qualsiasi momento’’.   (altro…)

Robot e content farm nel futuro del giornalismo, e la qualità dell’ informazione?

2 Maggio 2012 Tag:, , , , , , , ,
C’ è stata parecchia costernazione in questi giorni nel mondo dei media americani quando il Chicago Tribune ha annunciato di dover  tagliare più di 20 giornalisti e affidare una parte della sua copertura locale a un servizio chiamato Journatic. Una azienda che assomiglia più a una “fattoria di contenuti’’ (‘’content farm”) che a una redazione di Patch, il sito di informazione iperlocale che alcuni mesi fa era stato acquisito da AOL.   (altro…)

I quotidiani si rifanno il look. Un vezzo mentre la barca affonda?

1 Marzo 2009 Tag:, , ,
times.jpg Oggigiorno, il principale interrogativo cui gli editori della carta stampata si trovano di fronte è come recuperare la diffusione - In altre parole, di cosa c’è bisogno per riportare i lettori all’ appuntamento quotidiano con il proprio giornale? – Un articolo di Philip Stone su Follow The Media - Restyling e ‘’navigazione’’- La teoria del ‘’meno è meglio’’ – ‘’Non abbiamo bisogno di annegare nei contenuti e quindi il ruolo dei redattori, forse ora più importante che mai, è assicurarsi che i lettori ricevano i giusti contenuti nel giusto formato’’ ----------

di Philip M. Stone
(Follow The Media)

Molti quotidiani hanno intrapreso la strada del restyling del proprio format (basti pensare a quanto il Tribune ha fatto con i propri giornali prima di avviarsi verso il fallimento), ma alla fine dei giochi il quotidiano di Chicago è comunque finito in bancarotta e non vi è nessun elemento per dire che il cambiamento del format abbia generato un ritorno nel numero dei lettori.  Quanti lettori dicono di aver lasciato la versione cartacea del proprio giornale perché non gli

Le notizie locali? Clicca sulla piantina della città e le trovi zona per zona

30 Luglio 2008 Tag:, ,
out-43.jpg Il Chicago Tribune stringe un accordo con EveryBlock per geolocalizzare i suoi articoli - Una mappa aggiornata con la “geografia” delle notizie delle ultime 48 ore - Un esperimento che coinvolgerà altri quotidiani ---------- Accedere agli articoli attraverso le piantine dei luoghi a cui le vicende fanno riferimento. Il processo di personalizzazione dell’ informazione, che secondo alcuni osservatori può essere una chiave del successo soprattutto nel campo dei giornali locali,  passa anche attraverso la « geolocalizzazione ».

Il  Chicago Tribune, di cui avevamo già parlato qualche settimana fa (vedi Lsdi, Personalizzare l' informazione, una chiave per il successo ), ha raggiunto ora un accordo con EveryBlock - un sito che funziona come "filtro geografico" per le centinaia di notizie e infrmazioni che vengono prodotte ogni giorno nei grandi centri urbani - per consentire ai lettori scegliere e raggiungere gli articoli attraverso una cartina geografica.

Lo segnala Philippe Couve sul suo blog, Samsa.fr , spiegando che il sito è ancora in beta (fase sperimentale). Il titolo è