Cbs

Giornalismo partecipativo: un esperimento con iPhone

26 Settembre 2008 Tag:,
out-66.jpg La rete tv Usa CBS ha appena rilasciato EyeMobile, una applicazione per l' iPhone con cui i suoi spettatori possono caricare, visualizzare e/o commentare immagini e video che ritengono possano avere valore di notizia e discuterne con altri membri di una specifica community ----------

L’ iPhone può diventare anche uno strumento per fare giornalismo partecipativo se viene dotato di una particolare applicazione.

L’ esperimento è stato lanciato in questi dalla CBS, l’ emittente televisiva Usa che ha appena lanciato EyeMobile, un’applicazione attraverso cui gli spettatori della rete potranno caricare, visualizzare e/o commentare immagini e video che ritengono possano avere valore di notizia.

Dopo aver ‘lanciato’ una notizia – spiega mobileblog (via Mobile Entertainment)  - , gli utenti possono aggiornarla, controllare il numero di contatti che essa ha generato e discuterne con altri membri della community di CBSEyeMobile.

Tv: la CBS lancia un sito di citizen journalism

21 Aprile 2008 Tag:, ,
Il logo del nuovo sito

Anche le televisioni abbracciano con convinzione la causa del “citizen journalism”.

L’ ultima in ordine di tempo è la CBS – una delle principali emittenti televisive Usa – che ha appena lanciato un sito web di giornalismo partecipativo, in cui gli utenti possono scaricare video e immagini di avvenimenti con brevi didascalie direttamente dai loro cellulari attraverso degli MMS.

CBS ha inserito sul sito - Cbseyemobile.com - anche alcuni dei suoi contenuti, sperando così di attirare più utenti. Gli argomenti maggiormente richiesti sono soprattutto le ultime notizie, il tempo, lo sport e le vicende politiche.

Altre testate hanno già sperimentato forme di giornalismo partecipativo multimediale. Per esempio la  CNN con iReport, The New York Times  in occasione delle elezioni e The Sacramento Bee per le Olimpiadi.

La CBS ha recentemente ristrutturato il suo notiziario destinato ai cellulari, rendendo più agevole agli utenti trovare delle storie interessanti.


(via Editors Weblog)

Usa: “tagli” anche nelle Tv

9 Aprile 2008 Tag:, ,
Il logo della Cbs Nel gruppo CBS in particolare sono stati eliminati un centinaio di posti di lavoro – Le riduzioni, spiegano, sarebbero dovute alle modeste performance del primo trimestre 2008, seguite a un vistoso calo dei ricavi (- 14,6%) nell’ ultimo trimestre dell’ anno scorso – Alla NBC un piano, ancora più drastico, per tagliare 700 posti ---------- New York (m.b.b.) - I tagli di posti di lavoro nel giornalismo americano non colpiscono soltanto i quotidiani, ma anche le televisioni. La settimana scorsa le emittenti locali legate alla CBS hanno iniziato una serie di riduzioni in diverse città degli Stati Uniti. La stazione WBZ di Boston ha perso una ventina di lavoratori, la WBBM di Chicago 17, la KPIX di San Francisco 14, la KYW di Philadelphia una dozzina, la KDKA di Pittsburgh e la KOVR di Sacramento 10, la KCNC di Denver 6. Ci sono stati tagli anche alla WCBS di New York, a Los Angeles, a Dallas e a Minneapolis. (altro…)