Carlo Ruta

A 20 anni dalla chiusura una grande fotogiornalista racconta un grande quotidiano

25 Maggio 2013 Tag:, , , , , , , ,
L'Ora Vent’anni fa L’ Ora, lo storico quotidiano progressista siciliano, chiudeva i battenti, dopo quasi un secolo di vita e dopo decenni di battaglie ai ferri corti con la mafia.   Gli slanci, le motivazioni e le lezioni di quell’ avventura in redazione in una conversazione con Letizia Battaglia, fotoreporter storica del giornale.   Riprendiamo su Lsdi l’ intervista che Carlo Ruta ha realizzato e pubblicato recentemente sul mensile ‘’Narcomafie’’.    (altro…)

Libri / L’ Affare Giuliano, una nuova lettura, anche con documenti inediti, del primo intrigo di Stato

8 Febbraio 2013 Tag:, , , ,
Lsdi-Libri-Ruta È appena uscito il secondo titolo della collana dedicata alle inchieste di “Accade in Sicilia” – il sito chiuso dalla magistratura siciliana perché considerato ‘’stampa clandestina’’ e poi riaperto dopo il proscioglimento di Carlo Ruta da parte della Cassazione. Si tratta di ''L’ affare Giuliano. I documenti che rivelano il primo patto tra Stato e mafia nel tempo della Repubblica'',  a cura sempre di Carlo Ruta. Il primo volume era stato dedicato al Caso Spampinato.   (altro…)

Poteri e mafie in Francia, un saggio di Carlo Ruta sull’ assassinio del giornalista Nicolas Giudici

26 Settembre 2012 Tag:, , , , , , ,
 ‘’Il Caso Giudici La misteriosa morte del giornalista che indagò sui poteri forti di Francia’’. E’ il titolo di un saggio - pubblicato da Alpine Studio di Lecco nella collana di libri d’inchiesta “A Voce Alta" e uscito oggi nelle librerie - che lo storico Carlo Ruta ha dedicato all’ assassinio del giornalista corso. Attraverso la vicenda dell’ uccisione di Nicolas Giudici e dei ripetuti tentativi di insabbiare quello che il giornalista aveva intuito, Ruta (fresco protagonista di un caso giudiziario che lo ha visto assolto dalla Cassazione, dopo due sentenze di condanna, dall’ accusa di stampa clandestina) cerca di indagare a fondo fra le pieghe dei rapporti fra potere e mafie in Francia.   (altro…)

L’ informazione online non è soggetta alla legge sulla stampa (del 1948)

15 Settembre 2012 Tag:, , , , , , , ,
I giornali online non hanno l’ obbligo di registrare la propria testata in Tribunale  in quanto non rispondono alle condizioni ritenute essenziali dalla Legge 47 del 1948 per definire un prodotto stampa.  E’ la sintesi delle motivazioni con cui la Corte di Cassazione ha annullato la condanna per stampa clandestina inflitta a Carlo Ruta dal  Tribunale di Modica e poi confermata dalla Corte d’ Appello di Catania per la pubblicazione del giornale online Accadde in Sicilia. La registrazione è necessaria solo se la testata intenda ottenere le provvidenze per l' editoria   (altro…)

L’ ombra di Cosa Nostra dietro l’uccisione del giornalista de L’ Ora Giovanni Spampinato

14 Dicembre 2008 Tag:, ,
La copertina dell' Ora Un libro di Carlo Ruta su uno dei misteri più intricati della Sicilia – L’ uccisione di un costruttore, la morte del giornalista e, sullo sfondo, i grandi interessi legati al contrabbando negli anni ‘70 ----------

di Giovanna Corradini

Sin dal febbraio 1972, quando venne ritrovato in una lontana contrada ragusana il cadavere di un noto palazzinaro, è stata una girandola di depistaggi, di mancati adempimenti, di silenzi irriducibili. Su tale uccisione Giovanni Spampinato si trovò subito a investigare. E per tale suo impegno, nell’ottobre del medesimo anno venne ucciso. Gli esiti lungo i decenni sono stati emblematici. La morte del costruttore, rimasta insoluta sul piano giudiziario, viene evocata dalle cronache come un delitto misterioso, forse per rapina, forse per donne, forse per una controversia nel mondo dell’antiquariato. La morte del giornalista è stata raccontata nei tribunali come un delitto di provincia, compiuto dal figlio di un alto magistrato roso dal rancore.

In realtà, come viene argomentato in questo rapporto di Carlo Ruta*, i due delitti costituirono un affare complesso, che assunse un preciso rilievo nella vita