carcere

Houston abbiamo un problema

18 Febbraio 2018 Tag:, , , , , , ,
Nella prima edizione di digit, eravamo nel lontano 2012, a Firenze, presso l'auditorium di Santa Apollonia e per gentile concessione dell'Università anche nella prospiciente sala della facoltà di Magistero, ospitammo, proprio in quella sala concessaci dall'ateneo, un workshop sulle cosiddette "querele temerarie" e sui perversi meccanismi "legali nonchè legittimi" che ancora oggi permettono ai più o meno potenti di turno di spaventare i giornalisti prima che esca una qualsiasi notizia, prima ancora che esca la notizia della notizia, insomma in poche parole meccanismi che imbavaglino quasi completamente la libertà di stampa senza bisogno di condannare all'ergastolo i giornalisti o di essere dittatori di uno Stato, ottenendo un effetto molto simile. Da noi funziona così, tutti zitti e palla avanti, nessuno si fa male per davvero e le notizie si finge che circolino ugualmente, ma quella che circola è purtroppo perlopiù fuffa. Ci sono eccezioni a questa amorfa amalgama naturalmente. (altro…)

Internet in carcere, Bollate ci comincia a pensare

2 Dicembre 2013 Tag:, , ,
Bollate1 ‘’Internet in carcere, perché no?’’.  E’  il tema centrale affrontato nel dossier dell’ ultimo numero di Carte Bollate, ‘’il giornale scritto, pensato e finanziato dai detenuti del carcere di Bollate, una delle tre strutture carcerarie dell’area milanese, insieme a San Vittore e a Opera’’.   La direttrice della rivista, Susanna Ripamonti, racconta di aver girato agli addetti ai lavori la domanda se sia proprio impensabile un accesso limitato e controllato al web, anche per chi sta in carcere, e spiega perché, da quello che le sembra, sarebbe una cosa che ‘’si può fare’’.   (altro…)

Giornalisti: diventa norma deontologica la Carta di Milano sui diritti dei detenuti

14 Marzo 2013 Tag:, , , , , , , ,
Carcere Con l’ approvazione da parte del Consiglio nazionale dell’ Ordine, la ‘’Carta di Milano’’ - la Carta relativa ai diritti dei detenuti – diventa ufficialmente un protocollo deontologico obbligatorio per tutti i giornalisti italiani. Il documento è stato approvato all’ unanimità dal Cnog.   Aggiornamento. Dal testo però manca il principio del diritto all' oblio - è stato sottolineato nella conferenza stampa tenuta venerdì 15 marzo nella sala conferenze di Regina Coeli. Ma il segretario nazionale dell' Ordine, Giancarlo Ghirra, ha annunciato che proporrà lui stesso la modifica in tal senso del testo in occasione della prossima riunione del Cnog, in programma ad aprile. >   (altro…)

Un Gr dal carcere di Bollate

12 Settembre 2012 Tag:, , , ,
Un giornale radio realizzato interamente nel carcere di Bollate.  Nell’ ultimo numero di carteBollate, la rivista nata all’ interno del carcere milanese, un dossier fa il punto sulla nuova esperienza,  iniziata a gennaio di quest' anno.   Diventati radiocronisti per caso i detenuti-redattori di carteBollate hanno condotto un GR che è andato in onda tutte le domeniche sulle frequenze di Radiopopolare e che è stato ripreso da Rai Uno.   Maria Itri, giornalista radiofonica che ha coordinato questa attività, collaboratrice di Lsdi, spiega le emozioni di questa lunga avventura: ‘’per raccontare un mondo come quello del carcere non c’è uno strumen­to migliore della radio’’   (altro…)