Bush

”Ma che torture…” – parte seconda

10 Dicembre 2014 Tag:, , , , , ,
waterboardingIl Senato Usa ha rilasciato un rapporto della C.I.A. relativo al ricorso alle torture durante la presidenza di George W. Bush. In attesa di conoscerne in modo più puntuale il contenuto, Lsdi ripropone i memorandum del Dipartimento della giustizia Usa sui cosiddetti metodi “duri” di interrogatorio della C.I.A., resi pubblici nel 2010 da Barack Obama grazie al suo ricorso al Freedom Of Information Act (FOIA). Dai rapporti si evince chiaramente come l’Amministrazione Bush fosse a conoscenza che tali metodi, in particolare il waterboarding, fossero assimilabili alla tortura, e avesse comunque dato l’autorizzazione a procedere.   A suo tempo Lsdi aveva tradotto integralmente i memorandum, che riproponiamo qui di seguito. (altro…)

Technorati e i blog fonti della CNN, verso una integrazione fra blog e mass-media?

2 Agosto 2004 Tag:, , , , , , ,
La CNN ha annunciato che userà  Technorati come "real-time analysis of the political blogosphere" alla Democratic National Convention della settimana prossima.
Technorati, per chi non lo sapesse, è il sito che fa da "authority management" (dove "authority" è da tradurre con "autorevolezza") per misurare l'influenza dei vari blogger e, da domenica prossima, lancerà  il servizio di copertura delle "views" politiche dei blogger (http:// politics.technorati.com ). Lo riporta nel suo blog Giuseppe Granieri (http://www.bookcafe.net/blog/blog.cfm?id=214). Non si tratterebbe solo del "primo passo verso l'integrazione dei blog con i mass media". ''Io - dice Granieri - aggiungerei che il cambiamento pi radicale: fino ad oggi la nostra cultura informativa si reggeva sulla considerazione che la libert di pensiero fosse un diritto individuale, mentre il diritto di cronaca e di critica avessero una dimensione sociale. Oggi, grazie alla Rete, il confine tra la libert di pensiero e il diritto di cronaca completamente sfumato. E scelte come quelle della CNN non fanno altro che prenderne atto''.

(la press release della CNN http://www.turnerinfo.com/newsitem.aspx?P=CNN&CID01=21f56e84-d86c-47d4-abb3-b1d486233b97)

Ma

Technorati e i blog fonti della CNN, verso una integrazione fra blog e mass-media?

1 Agosto 2004 Tag:, , , , , , ,
La CNN ha annunciato che userà Technorati come "real-time analysis of the political blogosphere" alla Democratic National Convention della settimana prossima.
Technorati, per chi non lo sapesse, è il sito che fa da "authority management" (dove "authority" è da tradurre con "autorevolezza") per misurare l'influenza dei vari blogger e, da domenica prossima, lancerà il servizio di copertura delle "views" politiche dei blogger (http:// politics.technorati.com ). Lo riporta nel suo blog Giuseppe Granieri (http://www.bookcafe.net/blog/blog.cfm?id=214). Non si tratterebbe solo del "primo passo verso l'integrazione dei blog con i mass media". ''Io - dice Granieri - aggiungerei che il cambiamento è più radicale: fino ad oggi la nostra cultura informativa si reggeva sulla considerazione che la libertà di pensiero fosse un diritto individuale, mentre il diritto di cronaca e di critica avessero una dimensione sociale. Oggi, grazie alla Rete, il confine tra la libertà di pensiero e il diritto di cronaca è completamente sfumato. E scelte come quelle della CNN non fanno altro che prenderne atto''.

(la press release della CNN http://www.turnerinfo.com/newsitem.aspx?P=CNN&CID01=21f56e84-d86c-47d4-abb3-b1d486233b97)