Risultati della ricerca per qui

Protocollo di trasmissione dati di quinta generazione

5 Maggio 2019 Tag:, , , , ,

Si sente parlare di 5g sempre più spesso, qualcuno prova anche a spiegare di cosa si tratti – ad esempio noi nell’ultima edizione di digit – e intanto in Italia e nel resto d’Europa altre persone sono già scese in piazza a protestare contro questo nuovo sistema di trasmissione. Lungi da noi l’idea di emettere giudizi o prendere parte a questa guerra di posizione più o meno manifesta. Ma il tema ci interessa, e molto, al punto che tutti i nostri appuntamenti digit dell’anno in corso, avranno al loro interno uno spazio dedicato alla spiegazione del 5g. Cominciamo dunque a capire di cosa si tratta in modo un pochino più approfondito e approfittiamo dei video integrali di #digit19 che abbiamo appena pubblicato sul nostro canale di you tube: digit-italia. Ad aprire il panel del 14 marzo scorso presso il Polo Universitario di Prato dentro #digit19 c’era Alessio Beltrame, un tecnico prestato alla politica, o meglio all’amministrazione pubblica, che oggi dopo aver ricoperto un incarico importante nel Governo Renzi che l’ha  portato ad essere uno dei maggiori esperti “tecnico-amministrativi” di 5g, lavora presso la Fondazione Ugo Bordoni con l’incarico di direttore all’organizzazione e alla pianificazione strategica, dove continua fra le altre cose ad occuparsi della diffusione del 5g in Italia. Nel suo intervento di apertura del panel di

Televisione liquida, 5G e algoritmi

11 Settembre 2018 Tag:, , , , , , , , , , ,

Torniamo ad occuparci come promesso di giornalismo e dei temi della rivoluzione digitale così come sono stati ben definiti nel pieno dell’estate che ora volge al termine nelle relazioni annuali dei presidenti delle Autority per la privacy, per le comunicazioni e per il mercato.  Si tratta di riflessioni assai utili su  temi da sempre affrontati alle nostre latitudini. La scorsa settimana abbiamo estratto alcune parti, a nostro avviso significative dalla relazione annuale di Angelo Soro presidente dell’Autorità per la privacy.  Questa settimana passiamo al vaglio le 32 cartelle della relazione svolta lo scorso 11 luglio da Angelo Marcello Cardani presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Di seguito proviamo dunque a sottoporvi i passaggi che abbiamo estrapolato dalla relazione del presidente Cardani secondo un ordine di uscita diverso dall’originale e che ricalca le tematiche di cui ci occupiamo su queste pagine. In calce ad alcuni dei passaggi che abbiamo estratto dalle relazioni  e che riportiamo di seguito abbiamo aggiunto, in alcuni casi,  ulteriori nostre riflessioni che speriamo possano arricchire il dibattito. Grazie dell’attenzione e buona lettura!

 

Estratti dalla relazione di fine anno del Presidente dell’Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni Angelo Marcello Cardani 

 

Il mercato

 

” I ricavi del settore delle comunicazioni e dei singoli segmenti che lo compongono (telecomunicazioni, media e servizi postali) rappresentano anche per il 2017 oltre

Droni italiani. Quid iuris?

27 Febbraio 2015 Tag:, , , , , , , , , , , , ,

In Italia esiste, sorpresa! Un regolamento ad hoc che riguarda i droni. Abbiamo chiesto a Deborah Bianchi, avvocato ed esperta di diritti digitali, come funziona tale regolamento e se con l’adozione di detto regolamento sarà più facile far volare questi aerromobili?

 

 

di Deborah Bianchi

Nuovo giro d’acquisizioni per le testate minori in Usa

9 Maggio 2014 Tag:, ,

Con la tiepida ripresa del business nel settore cartaceo, in Usa torna anche l’ ondata di acquisizioni e consolidazioni – ma solo per quotidiani locali e minori, e con prospettive rimaneggiate. La Tribune Publishing Company, ad esempio, ha acquistato alcune testate dell’ area di Baltimore e Hartford, pur confermando il piano di voler separare otto quotidiani, inclusi Los Angeles Times e Chicago Tribune, dalle divisioni assai più redditizie del digitale e della TV.

 

Russia, il pugno di ferro di Putin sui media, la RIA Novosti liquidata e assorbita da una grande holding di stato

6 Gennaio 2014 Tag:, ,

Dare al mondo una ‘’visione corretta’’ della Russia, ‘’aver chiara coscienza della propria missione: esprimere il proprio amore al paese ed evitare atteggiamenti oppositivi’’. E’ la linea che avrà la nuova agenzia, che confluendo nella “Agenzia di informazione internazionale Rossjia Segodnja (ovvero “Russia oggi”)”, perderà la sua autonomia.

Si intensifica il processo di statalizzazione del paese anche nel campo dei media annunciato da una nota presidenziale emessa qualche giorno fa da Putin.