Come si muovono le informazioni nel percorso per diventare notizie: in Italia si usano filiere analogiche

| 16 Giugno 2017 | Tag:, , , , ,

L’Osservatorio “Come si muovono le informazioni prima di diventare notizie” è nato per studiare il modo in cui oggi, in Italia, addetti stampa, comunicatori, giornalisti e divulgatori lavorano e si rapportano tra loro per produrre informazione. Il recente report analizza i percorsi delle filierie di chi produce e veicola le notizie e di chi riceve le stesse notizie le riceve per elaborarle. 

La conclusione del report è che nonostante oggi i social siano considerati una fonte di informazione in realtà sono i vecchi sistemi analogici a far arrivare le informazioni ai media.

La presentazione dell’osservatorio

Il report dell’osservatorio

 

Print Friendly, PDF & Email

Leggi anche:

  • Le conversazioni sono notizie #digit16 La prima notizia è che il 21 e 22 ottobre si terrà a Prato presso la sede della Camera di Commercio la quinta edizione di digit, il festival del giornalismo digitale, ideato, organizzato e […]
  • La libera circolazione delle informazioni non è garantita La libera circolazione delle informazioni non è garantita, soprattutto online, sul web, in rete, dove invece, pare, stiano riponendo tutte le speranze  le attuali forze di governo del […]
  • Di chi sono i nostri dati? La domanda retorica del titolo ci è parsa una buona base di partenza per introdurre una riflessione del "nostro" Marco Dal Pozzo sul GDPR. Il fantomatico, oramai non si può definire […]
  • Fiducia, giornali, capitale sociale e altri accidenti Come possono le testate giornalistiche ricostruire la fiducia con i propri lettori?   Dato che, senza fiducia tra “chi scrive” e “chi legge”, l’ecosistema informativo non sta in […]
  • Quattro freelance su dieci giornalisti a reddito zero in Italia Nel 2014 lavoro autonomo al 64,6% e reddito zero per 4 giornalisti ‘’freelance’’ su 10.   Sono i dati più rilevanti segnalati dal Rapporto annuale sulla professione […]

I commenti sono chiusi.