Un blog pubblica i nomi di operai vittime di tumore. ’Il Piccolo’ attacca, violata la privacy. Polemica

| 14 marzo 2014 | Tag:, , , , ,

Ferriera Fin dove arriva il diritto di cronaca? Un quesito che ogni giornalista si pone, o dovrebbe porsi, ogni volta che si appresta a scrivere un articolo su questioni delicate che prevedono l’ uso dei cosiddetti dati personali, soprattutto quelli relativi a stato di salute e vita sessuale.

 

Proprio sullo stato di salute si basa una recente polemica triestina, nata tra un giovane blog di informazione, El Kanal, sito di informazione che si occupa di Trieste e aree limitrofe, e il quotidiano locale, Il Piccolo.

 


 
di Fabio Dalmasso

 

La perizia

 

La vicenda prende avvio nel mese di febbraio quando El Kanal pubblica sulle proprie pagine una perizia della locale Azienda Sanitaria sull’ incidenza tumorale tra gli operai della ‘’Ferriera’’ di Trieste, stabilimento siderurgico da anni al centro di polemiche per inquinamento e sul quale la Procura di  Trieste, lo scorso agosto, ha aperto un fascicolo relativo al decesso di 83 lavoratori. La pubblicazione della perizia si inseriva nel filone degli articoli di inchiesta sulla Ferriera che il blog aveva già pubblicato assieme a un’ altra perizia riguardante la causa principale delle eccessive emissioni inquinanti dello stabilimento siderurgico. Alla fine dell’ articolo un link permetteva di aprire il pdf integrale della perizia.

 

 

La polemica sul quotidiano

 

Pochi giorni dopo la pubblicazione della perizia, il quotidiano triestino Il Piccolo usciva con un articolo intitolato: “Ferriera, on line i nomi degli operai che si sono ammalati di tumore”. Questo l’ incipit dell’articolo: “Nomi e cognomi di dipendenti della Ferriera di Servola ammalati di tumore pubblicati sul web in spregio alla legge sulla tutela della privacy”. L’ articolo sottolineava come molti dei nomi presenti nella perizia pubblicata fossero di persone decedute, ma non tutti: alcuni, infatti, sono persone in vita che “ricadono sotto le normative che impongono un rigoroso anonimato quando si tratti pubblicamente di argomenti delicati, tra i quali appunto le condizioni di salute”.

 

 

Link disattivato

 

Come prima conseguenza dell’articolo pubblicato sul Il Piccolo, El Kanal, il giorno successivo, ha deciso di disattivare il link al pdf motivando così la sua decisione: “In seguito all’articolo de Il Piccolo, abbiamo deciso di sospendere temporaneamente la pubblicazione del documento dell’ Azienda Sanitaria per verificare la situazione con i nostri legali, valutando inoltre un’adeguata risposta alle insinuazioni che Il Piccolo muove verso di noi con il solo fine di screditarci. Si segnala a tal proposito che il Tribunale di Trieste, nel consegnarci le perizie, ha espressamente dichiarato che avremmo potuto renderle pubbliche integralmente sul nostro sito. Vi comunichiamo pertanto che la prossima settimana riprenderemo la pubblicazione dei documenti esclusivi inerenti al fascicolo Ferriera”. La decisione è stata prontamente riportata da Il Piccolo che titolava “ “El Kanal”, via dal web i nomi dei malati”

 

 

«Documenti pubblici»

 

Per capire meglio il caso abbiamo interpellato la redazione di El Kanal che alla domanda su come fosse venuta in possesso della perizia, ha risposto: «La abbiamo ottenuta seguendo l’ordinaria procedura di acquisizione documenti presso il Tribunale di Trieste, con domanda al Pm che detiene il fascicolo sulla Ferriera aperto lo scorso agosto, di cui la perizia dell’Azienda Sanitaria fa parte. Si tratta di documenti pubblici, non secretati, che chiunque può ritirare dopo aver presentato formale domanda alla segreteria del Tribunale».

 

Sul piano legale, infine, El Kanal dice: «I due avvocati che abbiamo sentito ci hanno dato ognuno una sua versione, e questo la dice lunga sulla chiarezza della normativa che riguarda nello specifico questo genere di documenti pubblici. La Procura comunque, in seguito a una nostra domanda che voleva chiarire il problema (inizialmente ci avevano detto, come abbiamo già scritto, che avremmo potuto pubblicare integralmente il documento), ci ha comunicato che loro non intendono agire d’ ufficio».

 

 

La posizione dell’Ordine

 

Abbiamo interpellato anche l’ Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia per sapere quale fosse la sua posizione: «Il sito in questione – ha dichiarato l’ Ordine – è considerato un blog e non una testata giornalistica. Quindi, siccome le ultime direttive dicono che i blog possono non essere registrati, l’Ordine non può intervenire su queste cose».

 

Caso chiuso dunque? Al momento sembra di si: il link è inattivo e i nomi degli operai ammalati non sono più leggibili, anche se tale decisione non sembra sia stata ben accolta da tutti. Un lettore di El Kanal ha infatti commentato l’articolo e la decisione di togliere la perizia augurandosi che sia “finalmente accettabile l’idea che al di sopra della privacy di chiunque c’è la verità. Infatti, dilazionando nel tempo la diffusione della verità, si permette ai responsabili di crimini contro i popoli di farla franca con tutti gli onori”.

 

I commenti sono chiusi.