Spread Digitale: ci costa 3,6 miliardi l’anno

| 8 luglio 2014 | Tag:, ,

SPREAD DIGITALE imageIl 7° numero del «Diario della transizione» del Censis, dedicato allo spread digitale, è impietoso.

 

Secondo il Diario – che ha l’obiettivo di cogliere e descrivere i principali temi in agenda in un difficile anno di passaggio attraverso una serie di note di approfondimento – il divario digitale ci costa 3,6 miliardi di Euro l’ anno, 10 milioni al giorno.

 

Tra le principali carenze figurano il commercio elettronico, gli investimenti in infrastrutture e l’ interazione tra istituzioni e cittadini, con l’ Italia penultima in Europa per uso dei servizi on-line della Pubblica Amministrazione.

 

La rilevazione è quanto mai tempestiva: si apre oggi, infatti, Digital Venice, una settimana di iniziative sulle politiche per il digitale promossa dalla Presidenza Italiana del Consiglio europeo che vedrà la presenza, tra gli altri, del Premier Matteo Renzi e della Commissaria europea all’ Agenda digitale Neelie Kroes.

 

Ripercorriamo in un Prezi i dati rilevati dal Censis.

 

 

I commenti sono chiusi.