Un giornale Usa smantella parte della redazione e impone ai cronisti di lavorare da McDonald’s o da Starbuck

| 4 ottobre 2013 | Tag:, ,

Arizona

Gli Starbucks e i McDonald’s saranno presto le nuove ‘’redazioni’’ di una ventina di cronisti dell’  Arizona Republic (nella foto).

 

La direzione del giornale ha incontrato i redattori di Mesa, Scottsdale e Phoenix, tre città in cui la testata è diffusa, consegnando loro dei computer portatili. Diventeranno dei ” reporter mobili “, senza posto di lavoro in redazione.

 

Poiché Starbucks e McDonald dispongono di connessione wi-fi gratuita – racconta Bizjournals.com, la direzione ha suggerito di utilizzare quei locali per lavorare sul campo.

 

Secondo quanto riferito da redattori anonimi, la direzione non vuole che lavorino da casa preferendo che essi stiano su piazza il più possibile.
La decisione, sempre secondo fonti anonime interne, è stata presa per risparmiare e sarà il prossimo passo nel programma di copertura digitale del Republic.

 

Alcuni cronisti hanno detto di essere contenti di poter lavorare dall’ esterno, ma qualcuno si lamenta perché teme di finire  ” isolato” dagli altri reporter.

 

In agosto la testata licenziato una trentina di dipendenti. Negli ultimi anni, complessivamente,  sono stati circa 100 i licenziamenti effettuati.

 

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.