Un’ app per avvicinare i bambini ai quotidiani (e i quotidiani ai bambini)

| 10 febbraio 2013 | Tag:, , , , , ,

TokioShimbun
Per avvicinare i bambini ai quotidiani (su carta) e i quotidiani ai bambini, il Tokyo Shimbun (una delle maggiori testate giapponesi) ha fatto sviluppare una applicazione di Realtà Aumentata per smartphone.

Ne dà notizia Roberto Venturini sul suo blog, giudicando l’ iniziativa ‘’veramente notevole’’ e spiegando che, invece di far uscire mostricciattoli o altre leggerezze (inutili) del genere dalle pagine del quotidiano, l’ app “traduce” contenuti in forma e linguaggio adatti per i bimbi; in qualche modo mettendo a disposizione versioni appropriate, educational, del content per questo tipo di lettori.

 

L’ applicazione – aggiunge Venturini – traduce anche i caratteri di stampa Kanji (difficili da leggere) in Hiragana, più facili per i bambini. Trasformando il giornale da un media per adulti ad un media per adulti e bambini. E offrendo modi e spunti di relazionarsi tra genitori e figli, come mostra il video qui sotto.

 

 

Naturalmente – osserva Venturini – gli inserzionisti pubblicitari hanno apprezzato e hanno investito su annunci aumentati…

 

Al di là del lavoro fatto per rendere fruibile il quotidiano anche a lettori diversi, e magari a medio termine arrestare l’ emorragia dei lettori della carta, Venturini trova affascinante il concetto di strati di contenuti sovrapposti, in versioni diverse… un po’ come i dipinti che ai raggi X si rivelano essere sovrapposti ad altri dipinti e ad altre opere…

 

I commenti sono chiusi.