Libri / L’ Affare Giuliano, una nuova lettura, anche con documenti inediti, del primo intrigo di Stato

| 8 febbraio 2013 | Tag:, , , ,

Lsdi-Libri-Ruta

È appena uscito il secondo titolo della collana dedicata alle inchieste di “Accade in Sicilia” – il sito chiuso dalla magistratura siciliana perché considerato ‘’stampa clandestina’’ e poi riaperto dopo il proscioglimento di Carlo Ruta da parte della Cassazione.

Si tratta di ”L’ affare Giuliano. I documenti che rivelano il primo patto tra Stato e mafia nel tempo della Repubblica”,  a cura sempre di Carlo Ruta.

Il primo volume era stato dedicato al Caso Spampinato.

 

 

Il libro (328 pagine) contiene una gran quantità di documenti, annotati e contestualizzati, solo in parte pubblicati sull’ex giornale on-line. Molto di questo materiale è scarsamente conosciuto o addirittura inedito, spiega Ruta.

 

Il saggio – spiega una nota – intende contribuire a definire le linee essenziali della vicenda, con una attenzione particolare alla strage di Portella della Ginestra, nodale nella storia italiana contemporanea, e tuttavia ancora oggi coperta da reticenze e segreti di Stato.

 

La strage del primo maggio 1947 non è stata perfetta, e imper­fetti sono stati i delitti che ne sono conseguiti – aggiunge la nota -. Sin da subito sono emerse scoperture che hanno chiamato in causa ambienti politici e di Stato: esponenti monarchici e della Democrazia Cri­stiana, un potente magistrato di Palermo, comandi militari, alti uffici di Pubblica Sicurezza, perfino il Viminale di Mario Scel­ba. Si è cercato di nascondere le tracce, di rimediare agli errori. Ma anche questo lavoro di «restauro» ha presentato scoperture importanti. Sono trascorsi oltre 65 anni, e il buio continua a do­minare parti significative della scena, corroborato appunto dal segreto di Stato che grava ancora sulla vicenda. Le testimonianze e i documenti usciti lungo i decenni, molti dei quali riportati e an­notati in questo testo, confermano tuttavia che lungo il perime­tro del caso Giuliano e di Portella della Ginestra si è consumato un vero e proprio intrigo di Stato, il primo della Repubblica.

– – –

 

L’affare Giuliano. I documenti che rivelano il primo patto tra Stato e mafia nel tempo della Repubblica, a cura di Carlo Ruta, Archivio storico di “Accade in Sicilia”, febbraio 2013, euro 24,00.

Il volume è disponibile su carta (euro 24) ) e in formato digitale (euro 9); è presente in un discreto numero di librerie italiane, ma può essere ordinato, nel formato prescelto, scrivendo a: archivioaccadeinsicilia@gmail.com.

 

I commenti sono chiusi.