I quotidiani ancora il mezzo migliore per coinvolgere i lettori, ma quelli locali sono molto indietro col mobile

| 17 aprile 2013 | Tag:, , , , , , ,

NielsenI quotidiani sono ancora il mezzo migliore per coinvolgere il pubblico e la pubblicità su quelli cartacei rimane sempre molto efficace. Lo ha rilevato  una nuova ricerca realizzata da Nielsen per conto della Newspaper Association of America (NAA),

Ma con il calo degli investimenti pubblicitari  il quadro – osserva paidContent – non è così roseo come l’ indagine farebbe sembrare. I  quotidiani però potrebbero fare di più, specialmente sul piano del mobile e dei social network.

 

Secondo lo studio, “gli editori di contenuti, di qualsiasi tipo,  dovrebbero muoversi  il più rapidamente possibile per coinvolgere e legare gli utenti dei dispositivi mobili.”
Nielsen3

 
I quotidiani nazionali lo stanno già facendo, con il 43% dei proprietari di smartphone che affermano di aver visitato il sito di testate nazionali. Mentre per i giornali locali la percentuale è solo dell’ 8%.

 

Si va un po’ meglio con i tablet, dove la percentuale di chi ha consultato col tablet un quotidiano locale nella settimana precedente il sondaggio sale al 41%, mentre si sono collegati con testate nazionali il 44% degli utenti.

 

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.