I media cinesi non potranno citare fonti straniere senza autorizzazione

| 20 aprile 2013 | Tag:, , , , ,

CinaIl governo di Pechino ha imposto nuove forme di regolazione per la stampa secondo cui nessuna testata potrà riprodurre informazioni apparse su mezzi di comunicazione stranieri senza aver prima consultato le autorità.

Secondo le nuove regole – racconta il sito spagnolo 233grados -, non sarà neanche possibile pubblicare informazioni provenienti da fonti confidenziali, freelance, Ong o aziende, senza averle sottoposte a un controllo.

 

Il governo chiede inoltre ai media di fare controlli più stringenti su ciò che viene pubblicato in tutte le piattaforme di comunicazione online, come blog e social network, e di astenersi dal diffondere voci e ipotesi.

 

I giornalisti, che l’ editto governativo invita a promuovere un’ immagine positiva della Cina, non potranno infine utilizzare i propri account sui social media per diffondere le informazioni ottenute per lavoro.

(via: South China Morning Post / Bloomberg)

I commenti sono chiusi.