Dronestagr.am, l’ Instagram dedicato alle foto aeree scattate con i droni

| 27 luglio 2013 | Tag:, , , ,

Dronicop

‘’La domanda di droni sta esplodendo, e non solo per dare la caccia ai sospetti terroristi’’, dice il fondatore di un nuovo sito social costruito per condividere e organizzare le foto aeree  scattate da droni, Dronestagr.am.

 

Lo segnala  Venturebeat in un post in cui spiega come siano sempre più diffusi droni commerciali relativamente a buon mercato come i DraganFlyer  e la versione del Parrot AR quadricopter.

 

La gente ama scattare foto dall’ alto – aggiunge Venturebeat -, come dimostra la foto qui accanto scattata da un drone DJI Phantom al largo della Gold Coast in Australia.

“I droni stanno diventando sempre più importanti nella nostra vita, il mercato dei droni per usi civili sta veramente esplodendo”, dice Eric Dupin, fondatore e CEO di Dronestagr.am . “Abbiamo pensato che fosse una buona idea costruire una piattaforma in cui ogni ‘dronista’ può caricare e condividere le sue migliori foto aeree (e più in là, anche i video), costruendo una grande comunità e un grosso archivio di riprese aeree.”

 

Droni1Il sito si rifà chiaramente a Instagram, a cui il nome fa esplicito riferimento: un luogo per condividere le immagini che la gente può vedere, ‘’amare’’  e commentare. La parte veramente interessante, però, è quella a cui fa riferimento Dupin quando parla di una banca-dati delle riprese aeree.

 

Come Google ha fatto della ‘’copertura’’ fotografica di ogni centimetro quadrato del pianeta – tramite  Panoramio, il sito di geolocalizzazione attraverso le foto – una sua priorità, così Dupin vuole aggregare immagini aeree di tutto il globo su Dronestagr.am.

 

“Condividi le tue migliori foto aeree e partecipa alla costruzione di una mappa della nostra Terra vista a volo d’ uccello”, è l’ esortazione che il sito fa ai suoi potenziali collaboratori.

 

L’ azienda è ai primi passi, ha tre dipendenti e non dispone ancora di una quantità enorme di contenuti ancora.

 

Tuttavia – osserva Venturebeat –  è interessante e Dupin ha grandi progetti. E visto che Dupin è anche il fondatore e caporedattore di Presse-citron, un blog francese sulla tecnologia, potrebbe collegare a quest’ ultimo  la sua nuova startup.

 

I commenti sono chiusi.