Definire i giornalisti e le testate giornalistiche online: impossibile e dannoso (e altre segnalazioni)

| 16 giugno 2013 |

Online

 

Notizie, riflessioni e analisi in circolazione

 

– Definire i giornalisti e le testate giornalistiche online: impossibile e dannoso (e altre segnalazioni)

– Editoria, Legnini: accordi anche in Italia con i motori di ricerca o Fondo per finanziare l’innovazione

– Francesco Caio accetta l’incarico di Letta: sarà il Mister Agenda digitale

– Piano media: dalla Slovacchia l’informazione modello pay-tv

 

– Twitter Analytics, le statistiche dei profili Twitter (e altre segnalazioni)

– Social media e report integrato: pericolo o salvezza?

– Come i social media stanno cambiando la reazione ai disastri

– Quando il giornalista si fa brand

– Facebook hashtag: ecco perché Zuck li ha introdotti

– Assange: Internet è il nemico che ci spia

– Nasce “Qcode mag”, giornalismo per comprendere il reale

 
PUBBLICITA’
 
– Come la musica delle pubblicità ci spinge a comprare

– Pubblicità al test emozione

– Pubblicità basata sull’influenza sociale. Pubblicato il brevetto di Yahoo

– ShiftyLook, l’ultima evoluzione del fumetto come pubblicità

– eMarketer: advertising, Google è il “re” del mobile

– Pubblicità: primi segni di miglioramento, ma il mercato comunicazione perde 500 mln di euro in quattro mesi

 

(Qui i link agli articoli).

 

I commenti sono chiusi.