Twitter: anche BBC chiede ai suoi giornalisti di non dare ‘’buchi’’

| 12 febbraio 2012 | Tag:, , , , , ,

Dopo l’ Associated Press e Sky News, anche la BBC invita i suoi redattori a non dare ‘’buchi’’ alla testata pubblicando su Twitter notizie, anche importanti, prima di averle passate alla piattaforma dell’ emittente.

Le norme – spiega il Guardian – si applicano a tutti i corrispondenti, produttori e cronisti del broadcast, a cui viene vietato di pubblicare notizie o articoli su Twitter prima di aver avvertito i colleghi della redazione

 

Secondo il Guardian, le nuove regole puntano ad assicurare che le informazioni vengano affidate alla nuova struttura interna di raccolta delle notizie della Bbc, ‘’senza il ritardo’’ dovuto alla redazione dei 140 caratteri dei tweet.

La notizia arriva nello stesso momento in cui la rete rivale, Sky News,  ha proibito al suo staff di ritwittare qualsiasi cosa non sia stata pubblicata da un componente della redazione.

 

In un avviso sul sito della BBC, il direttore della sezione social media dell’ emittente, Chris Hamilton ha spiegato che, comunque, questo non significa che l’ azienda non valuti appieno il grande potenziale innovativo di Twitter:

 

Apprezziamo il valore crescente di Twitter, e delle altre reti sociali, per noi e la nostra audience, come piattaforma per I nostril contenuti, strumento di raccolta di notizie e nuovo modo di interessare il pubblico. La velocità della pubblicazione delle notizie è una componente essenziale della nostra mission.

Siamo fortunati ad avere una tecnologia che consente ai nostri giornalisti di trasmettere i testi simultaneamente al nostro sistema editoriale e ai loro account di Twitter.

Ma deve essere chiaro che la nostra priorità rimane quella di assicurare che le informazioni importanti arrivino ai redattori della BBC, e a tutti i nostri utenti, il più velocemente possibile, e non certo dopo che sono state già pubblicate su Twitter.

 

Un aggiornamento (del 9 febbraio) precisava:

 

Per chiarire qualsiasi equivoco, le nuove regole non impongono ai giornalisti di BBC di non pubblicare articoli su Twitter.

Ma sono volte ad assicurare che le notizie vengano diffuse il più velocemente ed efficacemente possible a una audience il più larga possible, su tutte le nostre piattaforme: Twitter, gli altri media sociali, i nostri canali radio e televisivi 24 ore su 24, ecc.

I commenti sono chiusi.