L’ Efe vieta ai suoi redattori di pubblicare notizie su Twitter

| 5 gennaio 2012 | Tag:, , , , ,

I giornalisti dell’ agenzia spagnola potranno chiedere degli account ufficiali (@efe+nome), in cui non potranno però esprimere opinioni, perché la testata non ha una sua ‘’linea ideologica’’ – Le notizie, impone l’ azienda, potranno essere diffuse soltanto ‘’nelle varie piattaforme informative che l’ Agenzia riserva ai suoi clienti’’

L’ Agenzia spagnola EFE ha diffuso ai suoi giornalisti una guida sull’ uso delle reti sociali, in cui si vieta di pubblicare notizie di prima mano.

Il documento, riportato da ABC.es, sottolinea che le notizie verranno diffuse solo attraverso ‘’le varie piattaforme informative che l’ Agenzia riserva ai suoi clienti’’.

L’ obbiettivo fondamentale della guida – precisa il documento – è ‘’stabilire una chiara distinzione fra gli account personali degli addetti dell’ agenzia, che dovranno essere autorizzati per iscritto, e quelli personali, di cui saranno responsabili in maniera esclusiva i loro titolari’’.

Ogni giornalista dovrà chiedere l’ autorizzazione per aprire un account personale, a cui verrà assegnato un username del tipo: @EFEnome. I redattori non potranno esprimere opinioni, dal momento che l’ agenzia non ha una sua ‘’linea ideologica’’.

Potranno raccontare aneddoti o retroscena delle notizie che hanno coperto. Ma dovranno fare attenzione a condividere link esterni all’ Efe.

(via Clasesdeperiodismo.com)

I commenti sono chiusi.