Informazione locale: alla Johnston Press (UK) nel 2020 i ricavi online pareggeranno quelli da carta

| 26 aprile 2012 | Tag:, , , , , ,

Entro il 2020 la percentuale dei contenuti creati dal pubblico delle testate della Johnston Press (uno dei maggiori gruppi editoriali di informazione locale del Regno Unito) sarà pari a quello realizzato dalle redazioni (ora il rapporto è 10/90), e i ricavi dall’ online raggiungeranno quelli della carta, 50/50 contro il rapporto attuale di 5/95.

Sono alcune delle previsioni contenute in un programma di profonda trasformazione editoriale del gruppo – a cui fanno capo 238 giornali locali -, presentato in questi giorni.

La strategia è contenuta in una serie di slide visibili su Paidcontent.

 

 

 

Ecco alcune linee generali:

 

– I ricavi medi per utente (ARPU, “Average Revenue Per Unit“) dovrebbero toccare le 10 sterline (ora sono 2,30).

– Tutte le 220 testate settimanali dovranno diventare ‘’digital-first’’ e alcuni dei 18 quotidiani del gruppo diventeranno settimanali.

– I quotidiani verranno fortemente rilanciati (con un  investimento di 2 milioni di sterline.

– Gli abbonamenti dovrebbero salire dal 3% al 50%.

– La produzione verrà centralizzata.

– Il nazionale sarà locale e viceversa, con una forte verticalizzazione dei contenuti

– Il mobile sarà il canale chiave della crescita

– Alcuni prezzi di vendita verranno ritoccati.

 

 

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.