Giornali a bordo, Air France passa al digitale, un duro colpo ai quotidiani francesi

| 28 settembre 2012 | Tag:, , ,

La compagnia aerea di bandiera, che con le sue 130.000 copie acquistate ogni giorno copre dal 15 al 20% della diffusione dei giornali nazionali, ha deciso di regalare ai suoi clienti (il 70% hanno uno smartphone, il 40% un tablet) la versione digitale delle testate.

 

 

Cattive notizie per la stampa francese. Le vendite dei quotidiani nazionali, già in forte calo, potrebbero ricevere un ulteriore  colpo dall’ Air France, che copre dal 15 al 20% della diffusione dei giornali (circa 130.000 copie) e che ora si è orientata a sostituire col digitale le copie cartacee regalate ai viaggiatori.

 

Lo segnala  Erwann Gaucher sul suo blog, spiegando che, come ricordava un anno fa Richar Sénéjoux su Télérama.fr, la compagnia aerea è uno dei maggiorti acquirenti di giornali del paese. ” Secondo l’ OJD, che certifica la diffusione dei giornali, Air France pesa ‘’fra il15% e il 20%’’ delle vendite della stampa quotidiana nazionale. Un bel cliente. La cosa consente agli editori nella trattaviva con gli inserzionisti di praticare tariffe più alte. Si parla di milioni di euro. Senza contare che il target di chi vola in aereo è particolarmente interessante per gli inserzionisti per il suo potere d’ acquisto’’.  

 

Qualche giorno fa la compagnia ha annunciato di voler passare al digitale, eha spiegato Fabrice Gliszczynski su La Tribune.fr. La compagnia calcola che il 75% dei suoi client possiedono uno smartphone e il 40%  un tablet e ha quindi deciso che  metterà a disposizione dei viaggiatori le edizioni dei quotidiani per i dispositivi mobili, da scaricare durante il volo.

 

La novità dovrebbe partire nel primo trimestre dell’ anno prossimo.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.