Dragon Dictation, un’ applicazione per sbobinare in velocità

| 20 agosto 2012 | Tag:, , , ,

Ogni cronista lo sa. Sbobinare una dichiarazione o un’intervista per estrapolarne i passaggi più importanti è l’operazione più lunga e noiosa che ci sia. Si deve ascoltare e riascoltare l’audio registrato, annotare a mano le frasi sul taccuino e poi riportarle e rielaborarle nell’articolo. Faccio l’esempio del giornalista, ma ci sono mille altri mestieri che costringono alla stessa operazione. Ho provato ad automatizzarla con l’app gratuita Dragon Dictation per iPhone, iPod e iPad e mi ritengo abbastanza soddisfatto dei risultati.

 

 

di Pino Bruno

(Globalist)

 

 

Dragon Dictation non è stata creata per questo. Il software per il riconoscimento vocale si usa per dettare al microfono del dispositivo mobile un discorso, una lettera, una mail, un messaggio SMS e vederselo immediatamente trascritto. Il testo poi può essere copiato e incollato dappertutto. Al primo utilizzo l’applicazione annaspa un po’, genera errori di trascrizione, ma il riconoscimento vocale migliora col tempo e con l’uso.

 

Ho lavorato di fantasia e provato a utilizzare Dragon Dictation anche per sbobinare documenti sonori. Ho raccolto una dichiarazione con un piccolo registratore, poi ho piazzato l’iPad davanti all’altoparlante e lanciato l’applicazione, quindi ho copiato il testo trascritto, l’ho incollato nel word processor e l’ho rielaborato per scrivere l’articolo. Tutto è durato pochi minuti, mentre col metodo tradizionale ci avrei impiegato un’oretta. Certo, ho dovuto correggere errori di trascrizione, ma già al quarto tentativo le imprecisioni sono diminuite.

 

Approccio empirico. Non è la panacea, ma vuoi mettere la comodità?

 

Provare per credere. Dragon Dictation non costa nulla. Si scarica qui su Apple Store.

 

Purtroppo non ho trovato una versione per Android.

 

http://pinobruno.globalist.it/2012/08/dragon-dictation-lapp-giusta-per-il-giornalista/

 

Be Sociable, Share!

I commenti sono chiusi.