Chiusa l’ edicola virtuale, tre arresti in Spagna

| 27 maggio 2012 | Tag:, , ,
I responsabili del sito spagnolo YouKioske, che forniva gratuitamente le versioni pdf dei giornali cartacei di tutto il mondo, sono stati arrestati con l’accusa di violazione della proprietà intellettuale e “costituzione o adesione a una organizzazione criminale”.
Il sito – spiega l’ inkiesta – fatturava 100 mila euro al mese di pubblicità.
Gli arrestati sono i fratelli David e Oscar Gonzalez Ruz e il loro socio, Raùl Antonio Luque. Il sito, intanto, è stato sospeso. E se si prova ad accedervi – rileva l’ inkiesta – , il motore di ricerca dice che «la connessione è stata interrotta». 

I fratelli Gonzalez e socio lavoravano nello scantinato di una villetta, dalla quale scaricavano legalmente i giornali di tutto il mondo, che poi venivano ripubblicati gratuitamente in Rete. Lo facevano così velocemente che i lettori e i contatti nel tempo sono aumentati a dismisura. Tanto che l’edicola online è arrivata a fatturare anche 100 mila euro al mese di pubblicità. Secondo i dati in possesso dal fisco spagnolo, YouKioske avrebbe raggiunto un fatturato di un milione di euro all’anno.

 

Nell’ edicola gratuita spagnola, c’ erano sia quotidiani generalisti, economici o sportivi, sia riviste di moda e gossip. Spagnole e non. Alla organizzazione del portale avrebbero partecipato almeno otto persone. I tre spagnoli arrestati erano i proprietari della società, mentre gli altri si troverebbero all’estero.

 

Secondo l’ordinanza del giudice, Youkioske era basato su un server canadese e il dominio era registrato alla società MilporMil Limited, con sede nel Belize. Lo scopo, scrivono i magistrati, era quello di «facilitare l’accesso» a varie pubblicazioni senza alcuna autorizzazione da parte degli editori.

 

I commenti sono chiusi.