Pubblicità online: alla ricerca di strumenti di misura più efficaci

| 5 marzo 2011 |

pubblicità

Le tre principali associazioni pubblicitarie Usa hanno lanciato un progetto denominato “Making Measurement Make Sense” per cercare nuovi standard di misurazione dei risultati effettivi delle inserzioni sul web

—–

Alcune delle più importanti associazioni americane dedicate allo studio e alla promozione dell’advertising digitale hanno dato vita in questi giorni ad una iniziativa denominata “Making Measurement Make Sense” con lo scopo di ricercare nuovi standard per misurare l’efficacia della pubblicità in Rete.

Lo rende noto Mrwebmaster.it, spiegando che la discussione riguarda in particolare impressions e click, ovvero gli strumenti usati tradizionalmente per quantificare il valore di una campagna on-line. Per gli esperti del settore sembrerebbe arrivato il momento di studiare nuove soluzioni in grado di offrire un calcolo più realistico del valore di un’ azione di marketing sul Web.

Secondo il sito, infatti, click e impressions ‘’si stanno rivelando unità di misura troppo vaghe ed inadeguate all’ evoluzione in atto nel mercato pubblicitario’’ e quindi ‘’urge quindi individuare nuove unità di misura per effettuare valutazioni più precise circa il valore di una campagna di marketing on-line’’.

In questo progetto di elaborazione di nuove misure sono impegnate – racconta Webnews.it – le tre più grandi associazioni di pubblicità americane: IAB (Interactive Advertising Bureau), ANA (Association of National Advertisers) e 4A (American Association of Advertising Agencies).

I commenti sono chiusi.