Ottantenni connessi: una specie in via di apparizione

| 13 giugno 2011 |

80anni

Owni, un sito francese che si occupa con grande fantasia e profondità di web, di poteri e di cultura digitale, presenta un webreportage dal titolo ‘’80 anni: connessi!’’, dedicato ad alcuni ‘’pionieri-senior’’della Rete.

Il reportage racconta l’ esperienza di quattro persone – Gisèle (web nerd), Marcel (Facebook geek), e Antoine  e Bophany (tablets addicts) –  che hanno fatto del digitale una parte importante della loro vita quotidiana. Un mondo che, fra l’ altro, dà loro la possibilità di lottare contro la noia e l’ ozio e di conservare i rapporti con i familiari.

Il  sociologo Serge Guérin suggerisce che l’ uso delle nuove tecnologie darebbe un contributo positivo alla prevenzione dell’ invecchiamento: ‘’più legami hanno le persone e più fanno funzionare la mente’’.

I tre video del webreportage – ritmati dalla musica di Chapelier Fou – seguono queste persone che scoprono la gioia della serendipità, degli scambi di foto, delle chat su Facebook o Skype, dell’ iPad o, ancora, delle serate passate sotto le coperte in compagnia di serie tv in streaming.

E’ la dimostrazione che, come dice Gisèle, ‘’si può addomesticare il selvaggio che abbiamo dentro”.

I commenti sono chiusi.