Muove verso occidente il Twitter cinese

| 8 giugno 2011 |

Sina

Sina Weibo, la piattaforma di microblogging cinese che conta già 140 milioni di utenti, starebbe preparando una sua versione per il mercato Usa, da lanciare entro 2-3 mesi, minacciando la leadership dell’ uccelli nodi San Francisco

—–

di Andrea Fama

L’ edizione cinese di TechWeb, il sito di informazione tecnologica, riporta che, secondo “fonti informate” che non hanno però trovato conferme in azienda, la cinese Sina starebbe pianificando il lancio negli USA della versione in inglese del proprio servizio di microblogging, Sina Weibo. Il lancio di quello che dovrebbe essere il competitor di Twitter sarebbe previsto nei prossimi due o tre mesi.

La piattaforma Sina Weibo è stata attivata nell’agosto 2009, conta già 140 milioni di utenti e prevede di raggiungere quota 200 milioni come Twitter. Davanti a Baidu e Sohu, Weibo vanta una quota del 56% (fonte: iResearch) della scena cinese di microblogging, oggi divenuta particolarmente attiva – un successo probabilmente sorprendente data la reputazione censoria del paese in materia di limitazioni alla libertà di parola on-line.

La forza del microblogging si è rivelata come un’epifania alla popolazione cinese nel momento in cui, per via della tendenza a postare le fotografie di ragazzini di strada scomparsi, un padre è recentemente riuscito a trovare il proprio bambino.

Weibo, di fatto, offre più funzionalità rispetto a Twitter, come la possibilità di costituire gruppi ed effettuare sondaggi. Ma cosa potrebbe fare l’uccellino cinese in occidente? Secondo quanto emerge dalla rete, Twitter ha ipotecato il mercato del microblogging, la sua strategia di monetizzazione è avanti rispetto a Weibo, il cui brand non è necessariamente semplice da pronunciare.

Tuttavia, Weibo potrebbe suscitare l’interesse dei milioni di cittadini cinesi che vivono in occidente. Connettere questi utenti con quelli in Cina potrebbe produrre grandi effetti in termini di condivisione internazionale, libertà e vendita pubblicitaria.

Questo il commento della società di analisi SIG Susquehanna (vedi qui): “Prevediamo che Sina Weibo genererà 10, 45 e 100 milioni di dollari rispettivamente nel 2011, 2012 e 2013. In tale periodo, si prevedono entrate generate dalle applicazioni sociali pari rispettivamente a 0, 10 e 20 milioni di dollari. Entro il 2013, riteniamo probabile che Sina apra 10 mila account paganti, con un’entrata pubblicitaria media di 10 mila dollari per ogni account’’.

I commenti sono chiusi.