La BBC online si rifà il trucco

| 24 settembre 2011 |

BBC

La ’’corazzata’’ britannica sta per ridisegnare il proprio sito web anche per gli utenti che usano (sempre di più) i dispositivi mobili e soprattutto in vista delle prossime Olimpiadi di Londra – Secondo Paidcontent l’effetto decoupage che si ottiene è alquanto stridente e atipico per la BBC, il cui sito è sempre stato piuttosto rigido, e il nuovo look minimale potrebbe disorientare

—–

a cura di Andrea Fama

Dopo il dibattito sulla (debilitata) televisione pubblica italiana e statunitense, la scena è adesso occupata dalla corazzata britannica BBC, che si appresta a ridisegnare il proprio sito Web per andare incontro a tutti quegli utenti che in cerca di contenuti ‘strofinano’ i propri dispositivi touchscreen come fossero lampade magiche.

Il programma – racconta Paidcontent – ha avuto inizio mercoledì sotto la guida del nuovo direttore della sezione Future Media Ralph Rivera (ndr, la BBC ha una sezione Future Media …), e prevede una nuova home page ancora in fase beta che include in primo piano uno scroll dei contenuti offerti.

Secondo quanto fa sapere l’emittente, “la fase beta consente di gettare un primo sguardo sulla filosofia alla base del restyling che caratterizzerà la nuova BBC Online, sempre più intuitiva vista la crescita di smartphone e tablet touchscreen, che stanno modificando il comportamento degli utenti” i quali tendono letteralmente a ‘sfogliare’ i contenuti su Web. “Prevediamo che tale filosofia si rifletterà sull’evoluzione dei prodotti griffati BBC Online, e aprirà la strada ad un’offerta digitale graficamente ricca in occasione delle Olimpiadi di Londra 2012”.

L’effetto decoupage che si ottiene è alquanto stridente e atipico per la BBC – il cui sito è sempre stato piuttosto rigido – e il nuovo look and feel minimale potrebbe disorientare.

Con la nuova modalità di esposizione e fruizione dei contenuti, che scorrono e ‘si aprono’ sullo schermo, la nuova home page prende in prestito il paradigma che caratterizza il mondo delle applicazioni e del linguaggio HTML5/Dynamic HTML.

“Quando abbiamo chiesto ai nostri utenti cosa ne pensassero, è emerso con chiarezza che avremmo potuto plasmare la home page in modo che mostrasse un numero maggiore di contenuti correntemente in onda sia sull’emittente che sul sito”, continuano dalla BBC.

Il restyling riguarderà unicamente la homepage britannica (BBC.co.uk), mentre lo sviluppo del sito internazionale (BBC.com) richiederà il coinvolgimento della BBC Worldwide.

Secondo il proprio rapporto annuale, nel 2009/2010 l’emittente britannica ha investito circa 200 milioni di sterline nel servizio online, il 12% in più rispetto all’anno precedente. Ciò significa che la BBC Online costa 0,67 sterline al mese per singolo utente, pari al 5,6% dei diritti di concessione. Per l’anno in corso, invece, il comparto online ha subito un taglio del 25%.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.