In California un network di giornalismo investigativo

| 2 febbraio 2011 |

CaliforniaIl California Watch Media Network (lanciato in questi giorni da California Watch, un progetto del Center for Investigative Reporting) raccoglie l’ adesione di alcune delle maggiori testate giornalistiche dello stato americano

—–
Un nuovo network di giornalismo investigativo. E’ il California Watch Media Network, lanciato in questi giorni da California Watch, un progetto del Center for Investigative Reporting, e raccoglie l’ adesione di alcune delle maggiori testate giornalistiche dello stato americano. .

Fanno parte della struttura – spiega Businessjournalism – , San Francisco Chronicle, Sacramento Bee, San Diego Union Tribune, Orange County Register, Bakersfield Californian e Fresno Bee.

I giornali che hanno aderito alla rete riceveranno quotidianamente articoli e servizi da parte di California Watch, che a questo punto diventa il più grande team investigativo dello Stato, e che coordinerà progetti di ricerca e di inchieste comuni fra i giornalisti investigativi delle varie testate.

“L’ anno scorso abbiamo realizzato più di 40 servizi di inchiesta, un giornalismo di grosso impatto’’, racconta Mark Katches, direttore editoriale di California Watch, ‘’che ha prodotto modifiche legislative, progetti di riforma e ha portato anche all’ arresto di un criminale’’.

Lo staff di California Watch ha prodotto finora più di 1200 articoli, un insieme di notizie di attualità, analisi e approfondimenti. Nel 2010 i materiali giornalistici prodotti sono stati venduti direttamente a 80 diverse testate. Quest’ anno si è passati a una offerta globale a un numero limitato di testate. La gran parte dei membri del network avranno accesso a un determinato numero di servizii, oltre ai post quotidiani prodotti dalla redazione.

I commenti sono chiusi.