I lettori parte integrante del processo di decisione redazionale

| 1 luglio 2011 |

NorranL’ esperimento del Norran, un quotidiano regionale svedese, che ha scelto concretamente di far partecipare i lettori al processo di scelta e di impostazione di articoli e servizi – Una chat in tempo reale curata da un redattore esperto – Cresciuta la diffusione e tornati gli inserzionisti – La ”redazione liquida” secondo Steffen Konrat, un giornalista tedesco esperto di digitale

——–

I lettori possono partecipare concretamente al processo decisionale all’ interno delle redazioni. Lo dimostra l’ esperienza di un quotidiano svedese, il Daily Norran, secondo cui questo approccio ha avuto un grosso successo con gli utenti e gli inserzionisti.

Il Norran, un giornale regionale diffuso nella Svezia settentrionale, ha aperto la sua redazioni utilizzando uno strumento chiamato eEditor, una chat in diretta in cui i lettori possono discutere in tempo reale con i giornalisti, durante il processo di produzione editoriale, gli argomenti e il taglio di articoli e servizi.

Lo segnala Journalism.co.uk, spiegando che il blog viene monitorato da un giornalista esperto per tutto il giorno e che i lettori possono consultare online l’ elenco delle notizie e degli appuntamenti della giornata, dando suggerimenti e ponendo domande.

Secondo la redattrice capo, Anette Novak, coinvolgendo i lettori e diventando più trasparente, il Norran avrebbe migliorato sensibilmente la sua immagine.
‘’Ho realizzato che se qualcuno si comincia a chiedere: ‘ho bisogno del Norran?’, potrebbe anche rispondersi ‘no, non ne ho bisogno’. E allora abbiamo deciso di intervenire prima che i lettori cominciassero a porsi la domanda’’, ha detto la giornalista parlando qualche giorno fa a Parigi a un incontro di Wan-Ifra.
Aggiungendo che il traffic sul sito e i rimandi via Facebook sono fortemente saliti, mentre le inserzioni pubblicitarie relative ad automobili e compravendita di immobili sono tornati a farsi vivi. L’ esperimento ha anche allargato la diffusione del quotidiano.

‘’Penso che abbiamo rafforzato il nostro brand’’, spiega Novak. ‘’La trasparenza è la nuova obbiettività. I feedback istantanei e le repliche personali dei lettori sono molto importanti. Si crea insomma un nuovo feeling con la redazione’’.

Riportando la notizia, Steffen Konrat, sul suo blog News3.0, ha ricordato di aver sostenuto da tempo il valore della trasformazione dei lettori in una parte del processo decisionale nelle redazioni come parte di quella che aveva chiamato ‘’Redazione liquida’’. E ne aveva delineato la struttura nella grafica qui sotto.

Norran3

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.