Giornali: nei piccoli centri gli americani continuano a preferire la carta

| 26 dicembre 2011 |

NAAUno studio dell’ Associazione nazionale giornali rileva che il 74% dei cittadini delle piccole comunità Usa usano i giornali stampati come prima fonte di informazione locale – Secondo il presidente della NAA “la ricerca non sottolinea solo lo stretto legame fra i cittadini e la loro comunità, ma dimostra anche che la gente sa valorizzare il buon giornalismo”

———-

Nelle aree servite da giornali locali i lettori continuano a preferire questi ultimo come loro fonte di informazione primaria e di pubblicità. Lo ha accertato una ricerca prodotta dalla  National Newspaper Association.

Lo studio, condotto dal Center for Advanced Social Research (CASR), un programma che fa capo al Reynolds Journalism Institute, dimostra poi che i lettori preferiscono la copia su carta alla versione online, con il 48% degli interpellati che affermano di non leggere mai l’ informazione locale in Rete.

Questi, secondo il sito del Reynolds Journalism Institute , i principali risultati:

  • Il 74% delle persone che vivono in centri con giornali che hanno una diffusione inferiore alle 15.000 copie leggono una testata locale su carta almeno ogni settimana.
  • Il 74% di questi lettori condividono il giornale, in media, con altre 2,3 persone.
  • Essi dedicano circa 40 minuti alla lettura del giornale locale.
  • Il 73% leggono quasi tutte o tutte le notizie sulla loro comunità.
  • Il 61% dei lettori leggono molto spesso le notizie locali sui giornali della loro comunità., mentre il 48% dicono che non leggono mai l’ informazione locale online (solo l’ 11% dicono di leggere le notizie locali su internet molto spesso).
  • Il 52% di quelli che vanno online per l’ informazione locale la trovano sul sito dei giornali locali, rispetto al 20% che utilizzano siti come Yahoo, MSN o Google, mentre il 25% si rivolgono al sito web della loro stazione televisiva.
  • L’ 80% pensano che il governo dovrebbe chiedere che vengano pubblicate sui giornali notizie di interesse pubblico.
  • Fra gli utenti di internet l’ 89% hanno un accesso a banda larga.

Rispetto al 52% di quanti usano i giornali locali come prima fonte di notizie sulla loro comunità, il 16% si informano dagli amici e il 13,2% alla tv. I lettori su carta sono sette volte di più di quelli che si informano su Internet (7,4%). Meno del 6% si rivolgono invece alla Radio.

Seconfo il presidente di NNA, Reed Afinson, lo studio dimostra che ‘’i cittadini credono nei giornali’’.

“La ricerca non sottolinea solo lo stretto legame fra i cittadini e la loro comunità, ma dimostra che la gente sa valorizzare il buon giornalismo’’.

—–

Qui il Rapporto integrale

I commenti sono chiusi.