Data Journalism e liberazione dei dati

| 14 ottobre 2011 |

ebookUn incontro a Roma il 27 ottobre organizzato da Lsdi e Fnsi per presentare un ebook sul Data journalism, fare il punto sulle prospettive di questo tipo di giornalismo  e capire come stimolare lo sviluppo di un forte movimento per la trasparenza – Anche alla luce dei processi di progressiva ‘’blindatura’’ dell’ informazione che si sta tentando di imporre al Paese

———-

Enormi quantità di dati potenzialmente disponibili e pochissima trasparenza. E’ intorno a questa contraddizione che si articolerà un incontro, organizzato da Fnsi e Lsdi, per presentare ‘’Open Data–Data Journalism: trasparenza e informazione al servizio delle società nell’era digitale’’, una Ricerca in via di pubblicazione nella collana “e-book di giornalismo”, curata da LSDI insieme al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia e a Simplicissimus, casa editrice specializzata in libri elettronici.

Lo studio, realizzato da Andrea Fama, sarà presentato a Roma il 27 ottobre 2011 alle 10,30 nel Salone della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.

La Ricerca analizza l’ evoluzione del Data journalism (dalle nuove opportunità offerte dallo sviluppo tecnologico alla spinta civica della cultura Open Data) e ne illustra le possibili applicazioni, raccogliendo le principali esperienze a livello internazionale e contestualizzandole all’attuale realtà italiana, in cui il movimento per la trasparenza dei dati è apparso finora piuttosto debole.

Oltre a fare il punto sulle prospettive del giornalismo basato sui dati, l’incontro punta a individuare i meccanismi necessari per stimolare lo sviluppo di un movimento più maturo e delineare il ruolo delle forze politiche in questo campo. Anche alla luce dei processi di progressiva ‘’blindatura’’ dell’informazione che si sta tentando di imporre al Paese.

All’ incontro interverranno:

– Vittorio Alvino: presidente Associazione Open Polis

– Ernesto Belisario: presidente Associazione Datagov.it

– Rita Bernardini: deputata del Partito Radicale e animatrice di varie campagne per la liberazione dei dati

– Andrea Fama: autore della ricerca e collaboratore LSDI

– Raffaele Fiengo: docente di Linguaggio giornalistico all’Università di Padova

– Roberto Natale, presidente FNSI

– Pino Rea: coordinatore LSDI

– Franco Siddi: segretario generale FNSI

– Elisabetta Tola: giornalista, collaboratrice iData

– Vincenzo Vita: senatore Pd, esperto di comunicazione, Internet e RAI.

I commenti sono chiusi.