Come l’ America ‘’forte e guerriera’’ accoglie in Rete l’ uccisione di Bin Laden

| 6 maggio 2011 |

Peccatte1

Su 4chan, in due giorni la ‘’discussione’’ sulla morte del capo di Al Qaeda ha raccolto 14.544 post e 4.071 immagini ed è stato probabilmente il più voluminoso thread della storia del sito – In un post su Culturevisuelle Patrick Peccatte ha raccolto alcune delle immagini più significative, suddividendole per ‘’genere’’, ma un ampio archivio dei commenti pubblicati (verbali e visuali) è ancora consultabile sul sito

———-

Il 2 maggio su 4chan , la piattaforma di condivisione di testi e immagini, spiccava un vistoso titolo’’muscolare’’ – AMERICA FUCK YEAH – a commento della notizia dell’ uccisione di Osama Bin Laden. Nello stesso momento Moot, l’ amministratore di 4chan, lanciava il thread (filone di discussione, ndr) con le due parole MISSION ACCOMPLISHED  scritte in lettere rosse sul fondo di quattro bandiere americane che garrivano al vento (nella foto qui sopra).

La prima espressione – racconta Patrick Peccatte, che sul suo blog di cultura visuale ha dedicato un ampio servizio alla vicenda – è stata resa famosa dalla colonna sonora del film Team America: World Police uscito nel 2004, che aveva delle marionette come attori, e in cui le parole della canzone intitolata “America: Fuck Yeah!” prendevano in giro il patriottismo esacerbato degli americani. La forma semplificata Fuck Yeah in particolare – spiega Peccatte – ha incontrato un grande successo a partire dal febbraio 2010, con l’ apparizione di numerosi tumblr in cui il titolo dei sottodomini cominciava con quelle parole*.

La seconda espressione rinvia a uno striscione esposto in occasione del discorso effettuato da George W. Bush nel 2003 sulla portaerei USS Abraham Lincoln per ‘’festeggiare’’ quella che doveva essere la fine delle operazioni militari in Iraq. Episodio che più volte viene ricordato da alcune immagini del thread, che rappresenta un Barack Obama allegro e scherzoso, che ruba la vendetta a Bush, come si vede qui sotto.

Peccatte2

Questo thread è diventato gigantesco  – racconta Peccatte -. Il 3 maggio alle 10 conteneva 14.544 post e 4.071 immagini ed è probabilmente il più voluminoso della storia di 4chan. Poche ore dopo è scomparso e solo una piccola parte di questa straordinaria antologia delle reazioni del popolo della Rete all’ uccisione di Bin Laden è stata archiviata nella versione del 1 maggio, che conteneva 3.400 post e 656 immagini.

L’ esame delle creazioni grafiche pubblicate sul sito – osserva culturevisuelle – mostra come molti dei diversi meccanismi classici della fabbrica delle immagini su 4chan siano stati messe in campo. Questo thread appariva come un’ ampia collezione di immagini, spesso già apparse prima, ma contestualizzate di nuovo in relazione all’ avvenimento della morte di Bin Laden attraverso scritte apposte sulle foto e testi pubblicati parallelamente.

Prima che il thread sparisse, Peccatte ne ha pubblicato un ampio florilegio, suddividendole per ‘’generi’’. L’ America ‘’forte e guerriera’’, l’ Aquila americana, caricature antislamiche, varie serie di ‘’meme’’ riciclate, ma anche critiche alla guerra e al modo di vivere Usa, e così via.

Malgrado le forme a volte poco convenzionali utilizzate, le opinioni e i sentimenti manifestati dai partecipanti a questo pesante thread risuonano nell’ insieme come quelli di tutti gli americani che hanno espresso la loro fierezza, la loro soddisfazione e la loro gioia per la morte di Bin Laden. 4chan non è un punto di riferimento per contestatori irrecuperabili e suona anzi all’ unisono con i media classici e i social network.

Insomma – conclude Peccatte – sembra a questo punto che 4chan possa essere considerato ormai come una parte di quell’ Internet sana**, che viene propugnata in Francia dal nuovo presidente del Consiglio Nazionale del digitale (CNN, Conseil National du Numérique).

——

* Una analisi più approfondita è disponibile su Knowyourmeme. Si può leggere anche questa  intervista di Ned Hepburn.

** Vedi l’ articolo qui sotto.

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.