‘’Nessun cittadino è stato danneggiato dalle rivelazioni di Wikileaks’’

| 5 giugno 2011 |

Britain WikiLeaks Assange

In un intervento a un festival letterario nel Galles Julian Assange ha spiegato che ‘’non risulta ufficialmente nessuna denuncia’’ da parte di qualcuno che sia stato colpito dalle rivelazioni del suo sito – Il coordinatore di Wikileaks ha accusato i suoi critici di attaccarlo a causa della loro ‘’ipersensibilità borghese’’

—–

Nessuno è stato danneggiato in seguito alla pubblicazione da parte di WikiLeaks di migliaia di documenti riservati: lo ha rilevato Julian Assange, il fondatore di WL, accusando i suoi critici di attaccarlo a causa della loro ‘’ipersensibilità borghese’’. Assange è intervenuto a un Festival letterario ad Hay, nel Galles, sabato, raccontando che ufficialmente ‘’non risulta nessuna denuncia’’ da parte di qualcuno che sia stato colpito dalle rivelazioni del suo sito.

WikiLeaks – ha spiegato Assange – ha ‘’giocato un ruolo significativo’’ nella ribellione che ha spazzato il mondo arabo pubblicando documenti segreti sui regimi autoritari di quei paesi, anche se non è stato l’ unico – o il principale – fattore a determinare quei movimenti.

Per quanto riguarda il rischio che le rivelazioni possano mettere in pericolo vite umane, Assange ha rilevato che i grandi cambiamenti implicano dei rischi e anche dei morti, come si è visto nelle rivolte che hanno portato alla destituzione del presidente egiziano Hosni Mubarak.

‘’Non condanneremo una nazione alla dittatura solo perché temiamo l’ ipersensibilità della annoiata borghesia britannica’’, ha aggiunto Assange, che sta lavorando con un redattore alla stesura di un suo libro di memorie. Il volume doveva apparire ad aprile, ma l’ editore britannico Canongate ne ha rinviato l’ uscita all’ ultimo momento. Assange ha aggiunto che il libro uscirà ‘’appena sarà pronto’’.

(via Yahoonews)

I commenti sono chiusi.