Twitter: la priorità è generare incassi

| 15 aprile 2010 |

Chirp

Occhi puntati su Twitter, il cui stato maggiore si è riunito nei giorni scorsi a San Francisco per un incontro con gli sviluppatori della piattaforma, la Chirp Conference.

Alcuni degli elementi emersi:

– Generare incassi è la priorità

Lo ha detto l’amministratore delegato della compagnia Evan Williams, aggiungendo che attualmente il social network ospita il 25 per cento del traffico mondiale (www.ilsole24ore.com)

– Oltre 105 milioni di iscritti

Secondo il cofondatore Biz Stone, gli iscritti a Twitter avrebbero superato i 105 milioni di unità, ma, secondo le slide di presentazione mostrate al convegno, arriverebbero anche fino a 180 milioni i visitatori unici sul sito.
Numeri da capogiro, se paragonati alle stime redatte da comScore, che indicava come Twitter, nel mese di febbraio, avesse 69,5 milioni di utenti unici. Stone ha fornito altre cifre, inerenti il personale interno aziendale: il gruppo ha attualmente 175 impiegati, molti di più rispetto ai 25 dell’inizio del 2009 (www.bitcity.it)

– Manca il numero degli abbandoni

Ogni giorno Twitter si arricchisce di 300.000 nuovi iscritti, ma manca il dato relativo alla percentuale di abbandono del social network, notoriamente elevato (pcturner.net)

– Tutti i tweets conservati in Biblioteca (quella del Congresso di Washington)

Numeri rilevanti, dunque, probabilmente superiori alle aspettative di molti osservatori, e che in parte spiegano la decisione della Biblioteca del Congresso USA di conservare tutti i tweet pubblici emessi dal lontano marzo 2006. (macworld.it)

– La nuova piattaforma pubblicitaria

Il convegno è stata anche l’occasione per approfondire la novità dell’introduzione della piattaforma pubblicitaria proprietaria Promoted Tweets e che, in prima battuta, non è stata accolta con molto entusiasmo, ma Twitter ha bisogno di fare cassa visti i costi elevati necessari per sostenere una piattaforma del genere (pcturner.net)

– Twitter rivelerà il luogo da cui partono i cinguettii

L’Ad e cofondatore della compagnia, Evan Williams, ha annunciato il prossimo lancio di un nuovo servizio di localizzazione geografica, chiamato “Punti di interesse”. Integrato nei risultati delle ricerche, consentirà di vedere da dove proviene un messaggio.

Gli utenti potranno inoltre decidere di leggere i “cinguettii”che arrivano da un luogo vicino, come un parco o un ristorante. Twitter ha anche rilasciato agli sviluppatori “@anywhere”, uno strumento che permette di integrare le funzionalità del micro-blog all’interno di un sito web. Già definito la risposta di Twitter a Facebook Connect, la piattaforma darà modo agli utenti di cinguettare ovunque, “anywhere” appunto, o almeno su tutti i siti web che decideranno di usare lo strumento (notizie.tiscali.it)

– Twitter lancia una guida per le redazioni

Si chiama Twitter Media e offer alle testate giornalistiche e ai singoli giornalisti delle line guida per utilizzare al meglio le potenzialità del social network e connettersi saggiamente con i suoi utenti. Parallelamente, l’ azienda ha lanciato anche un account specifico ‘Twitter Media’ ufficiale. Che – si spiega – offre le conoscenze e gli strumentgi per “favorire l’ uso di Twitter nella trasformazione dei media, del giornalismo e dell’ entertainement”.

– Un’ applicazione web – Paper.li – trasforma il flusso di Twitter in un quotidiano

Tutte le notizie e le informazioni che vengono convogliate ogni giorno sul network possono essere trasformate da chiunque in una sorta di giornale quotidiano scegliendo gli argomenti e i settori di interesse. Una spiegazione di tutto il meccanismo è su TheNextWeb.com’s Jeff Bajayo reported today.

I commenti sono chiusi.