Trasparenza: sui quotidiani gli Usa battono la Germania

| 5 ottobre 2010 | Tag:, ,

Lettore-di-giornaleUn’ analisi comparata di quattro grandi quotidiani tedeschi e americani mostra che i primi sono meno trasparenti dei secondi – Sul New York Times e il Washington Post la percentuale delle affermazioni prive di indicazione della fonte nel testo era del 23,5%, sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung era del 25%,  mentre nei contributi della Suddeutsche Zeitung la provenienza delle informazioni non era indicata in un caso su tre (31,3%)

———-

Gli articoli pubblicati sulla Frankfurter Allgemeine Zeitung (FAZ) e la Süddeutsche Zeitung (SZ) sono meno trasparenti di quelli apparsi sul New York Times (NYT) e il Washington Post (WP). Lo ha appurato una tesi di laurea presentata presso la Technische Universität Dortmund, come rileva l’ Osservatorio europeo sul giornalismo.

La tesi, elaborata da Benjamin Schulz, che  lavora come giornalista freelance per lo Spiegel Online, si concentra sulle questioni legate alla trasparenza, sostenendo che ‘’un buon giornalismo non è soltanto ricerca e indagini approfondite’’, ma anche indicazione della provenienza delle informazioni diffuse .

Il primo passo del lavoro – spiega l’ autore in un articolo sul sito dell’ Ejo – è stato l’identificazione di tutte le affermazioni di fatto contenute nelle notizie di prima pagina dei quattro giornali, nell’arco di 14 mesi. Nel caso degli articoli apparsi sul NYT e sul WP, la percentuale di quelle prive di indicazione della fonte nel testo era del 23,5%. Per la FAZ del 25%; mentre nei contributi della SZ, la provenienza delle informazioni non era indicata in un caso su tre (31,3%).

Sono stati ottenuti, invece, risultati leggermente diversi per gli articoli che trattavano un tema comune (in questo caso il vertice G8 del 2008 in Giappone). La percentuale delle affermazioni avvalorate da una fonte indicata nel testo era inferiore rispetto al primo caso in tutte e quattro le testate. Quasi il 30% delle dichiarazioni pubblicate negli articoli del NYT sul vertice non indicava alcuna fonte al lettore. Nel caso della FAZ la percentuale saliva al 38% e al 41% per il WP. La copertura del vertice pubblicata sulla SZ presentava la percentuale più alta di affermazioni prive di indicazione della fonte (43,7%).

Leggi anche:

I commenti sono chiusi.